Sapri: detiene una collezione di armi, ma non può possederle



sapri

Deteneva oltre 100 armi da fuoco, e di ogni tipo, in casa. I Carabinieri di Sapri le hanno sequestrate e denunciato il “collezionista”

I Carabinieri della Stazione di Sapri chissà cosa avranno pensato quando, venerdì sera, entrando nell’abitazione di un esperto collezionista di armi, ne avranno contate più di 100 esemplari. Il problema? L’uomo non aveva più i requisiti per detenerle e maneggiarle, così come riporta il quotidiano Il Mattino.

Le armi sono state sequestrate e poste a disposizione della giustizia. Tutte le armi, pistole e fucili di ogni tipo, erano custodite in una camera del suo appartamento, grazie a una speciale licenza. Inoltre, gli uomini del Comandante Marino hanno rinvenuto oltre mille munizioni, una quantità enorme di materiale esplosivo – superiore a quello autorizzato – per cui il collezionista è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Lagonegro.

A causa dell’ingente mole di armi, munizioni ed esplosivi, il trasferimento in caserma di queste è durato diverse ore. Secondo la normativa cogente in materia, il materiale requisito può essere venduto dal suo proprietario entro 150 giorni. Altrimenti sarà essere confiscato e distrutto.

L’operazione dei Carabinieri di Sapri rientra a pieno titolo nelle attività investigative contro la detenzione illegittima di armi da fuoco.

Leggi anche