San Marzano sul Sarno, negata convozione Consiglio comunale



san marzano sul sarno

Vicenda stadio comunale di San Marzano sul Sarno: la maggioranza nega la convocazione del Consiglio comunale all’opposizione. Arriva la denuncia del gruppo “Insieme per Costruire”

Negata la convocazione del Consiglio comunale per la discussione sullo stadio di San Marzano sul Sarno. La conferma arriva dal gruppo di opposizione “Insieme per Costruire”, che ha ricevuto risposta scritta sull’argomento dagli uffici municipali.

La motivazione ufficiale è legata a un presunto vizio di forma, che non avrebbe portato il gruppo di minoranza ad allegare una relazione utile a ottenere una convocazione dell’assise. Una risposta che per i consiglieri comunali di “Insieme per Costruire” appare pretestuosa. “Dal sindaco ci saremmo aspettati un’applicazione del regolamento comunale un po’ meno formale, visto che quando vuole lo sa fare benissimo”, hanno spiegato gli esponenti di opposizione.

“E’ davvero triste dover constatare che il primo cittadino se via social sale sul carro dei vincitori per la promozione del “Per San Marzano”, dall’altro non perde tempo per evitare di discutere concretamente sui lavori da apportare quanto prima per migliorare le condizioni del principale impianto sportivo della città”.

Una vicenda che l’opposizione aveva già sollevato nei mesi scorsi, poiché il piano triennale delle opere pubbliche prevedeva il restyling dello stadio solo nel 2019. “Cosimo Annunziata con il no sulla nostra richiesta sta voltando le spalle a un’intera città, ma soprattutto a quelle mille persone circa che, in occasione della gara promozione, si sono ritrovate insieme a festeggiare i calciatori per un traguardo che in città mancava da 22 anni. Tutta la popolazione si è stretta attorno a questi ragazzi in occasione della festa serale dopo la gara, ma questo al sindaco pare davvero non interessare. Sappiamo che preferisce gli appelli social, per questo nessuno si meravigli quando a settembre, con l’inizio del campionato di Promozione, ci ritroveremo ancora con uno stadio a mezzo servizio”.

Leggi anche