Home Attualità La comunità di San Cipriano Picentino accoglie l'Arcivescovo Mons. Bellandi

La comunità di San Cipriano Picentino accoglie l’Arcivescovo Mons. Bellandi

Covid-19

Italia
13,263
Totale Casi Attivi
Updated on 9 August 2020 18:31
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Nel giorno della festa patronale, San Cipriano Picentino ospita l’Arcivescovo di Salerno: Mons. Andrea Bellandi. Come da tradizione, grande fermento e partecipazione

A San Cipriano Picentino la festa patronale continua a riscuotere notevole successo. Stamane la comunità ha accolto Mons. Andrea Bellandi.

- Advertisement -

La festività, in onore di S. Cipriano Vescovo e S. Eustachio, è cominciata sabato 7 e si concluderà venerdì 20 settembre.

Questa mattina l’Arcivescovo Metropolita di Salerno-Campagna-Acerno ha presieduto il solenne pontificale alla presenza del popolo di Dio, delle autorità civili e militari.

La splendida cornice offerta dalla Chiesa Madre di San Cipriano Pic., addobbata per le grandi occasioni con fiori e ornamenti rossi, è stata arricchita grazie alla presenza dai tanti fedeli che hanno preso parte alla celebrazione.

Recuperiamo le radici, le origini della nostra fede – ha sottolineato Bellandi nella sua riflessione – siamo dei vasi di creta, siamo fragili, sbagliamo.

Siamo piccoli e incoerenti spesso lontano dal Signore, eppure l’altissimo non si è scandalizzato della nostra pochezza e ci ha consegnato un tesoro. Noi abbiamo un tesoro in vasi di creta: la sua presenza, la sua parola e la sua grazia.

Non conosciamo i progetti, i disegni, le strade di Dio, per questo dobbiamo poggiare solo sulla sua grazia, il Signore non ci preserva dai chiaro-scuro della vita, con le sue croci e le sue fatiche. Ma, come ci dice S. Paolo, non soccombiamo alla tribolazione, lo testimoniano i nostri fratelli cristiani che hanno conosciuto la sofferenza reale, che hanno combattuto gravi malattie, testimoniano la forza che viene dalla fede, il terreno sacro del rapporto con Gesù. Questo è il vero tesoro – conclude sua Eccellenza – che risplende nella debolezza, come ci insegna la vita di San Cipriano“.

Dopo la distribuzione dell’Eucaristia, la parola al Sindaco di San Cipriano Picentino, Sonia Alfano, che nel rinnovare il benvenuto all’arcivescovo ha espresso orgoglio ed emozione.

“La fede del Vescovo San Cipriano ha guidato le nostre genti che nel tempo, con le opere e con la fede, hanno onorato la loro chiesa e i santi patroni” ha affermato la Prima Cittadina.

“Le rinnovo i più calorosi sentimenti di benvenuto a San Cipriano e nei Picentini,sicura che questa comunità non le farà mai mancare il suo fortino.”

In conclusione il Parroco, Don Sergio Antonio Capone, ha ringraziato sua Eccellenza, le autorità istituzionali e i fedeli. “La nostra comunità non le farà mancare l’affetto e soprattutto la preghiera”.

A seguire l’offerta dell’olio per la lampada perpetua al S. Patrono, da parte dell’Amministrazione Comunale, e la benedizione Ex voto, in argento e oro, adagiato sul libro dei Vangeli, sotto lo sguardo del proprio santo.

I festeggiamenti continueranno nel pomeriggio con la santa messa delle 19:00, a seguire la processione e l’accensione delle luminarie. In serata, il concerto della “Sonora Junior Sax“.

LiveZon
zerottonove