Home Eventi Salerno, presentato il Progetto-mostra "Il Paesaggio e l'immaginario"

Salerno, presentato il Progetto-mostra “Il Paesaggio e l’immaginario”

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
186,002
Totale Casi Attivi
Updated on 24 October 2020 2:40
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Questa mattina, nel Palazzo di Città di Salerno, è stato presentato il Progetto “Il Paesaggio e l’immaginario – Segni e materie di arte ambientale nel contemporaneo. La sosta tra il Teatro e la marina”

Il Salone dei Marmi del comune di Salerno ha oggi ospitato la presentazione di un ambizioso progetto artistico e architettonico, volto a riscoprire e rinnovare le bellezze naturali ed urbanistiche della città di Salerno. A presenziare l’iniziativa, oltre all’architetto e presidente dell’associazione promotrice “OpificiocreaVincenzo Adinolfi, accolti anche il sindaco della città Vincenzo Napoli, l’assessore all’urbanistica Domenico de Maio ed il consulente storico artistico del progetto Massimo Bignardi.

Gli obiettivi e i vari interventi

9 artisti salernitani  e 3 studi di architettura sono stati chiamati a proporre nuove idee per riprogettare alcuni ambienti esterni, anche con la speranza di rientrare nella memoria storica della città di Salerno. L’area maggiormente interessata sarà la zona tra la Villa Comunale ed il Teatro Verdi. Vi sarà poi la fase delle istallazioni di ulteriori opere d’arte sul lungo mare.

L’assessore De Maio ha ampliato la visione del progetto:”Si tratta di un primo tassello di un mosaico più grande. In seguito a questo progetto verrà incrementata l’attività di progettazione e realizzazione di opere architettoniche, sperando di  operare anche su costruzioni antecedenti come il Viadotto Gatto”

Ad esporre le ambizioni del progetto anche l’architetto Vincenzo Adinolfi:”riteniamo che l’arte e l’ambiente siano un binomio indissolubile. Parliamo di un asse che va dal mare al Castello, toccando il Teatro Verdi e la Villa Comunale. Si tratta di una sintesi tra le realtà storiche di Salerno. Opificiocrea proporrà queste opere, coordinate inoltre dal maestro Bignardi. Il filo conduttore è la sosta, parliamo di panchine al momento.Il seguito dipenderà dalla collocazione e dal riscontro dei cittadini nei confronti di tali opere.”

L’opinione del sindaco

Non sono mancate le dichiarazioni del Sindaco Vincenzo Napoli, di professione architetto prima di intraprendere la carriera politica:

Stamattina si celebra un gruppo di artisti che lavorano per Salerno. Questa mostra aiuterà a capire in che modo viene letta, interpretata e considerata l’architettura salernitana nel suo rapporto con il design e l’urbanistica. Dopo uno sguardo al catalogo, trovo le proposte illustrate molto intelligenti. Credo che si stia lavorando nella direzione giusta.”

Il primo cittadino ha poi commentato i risultati delle votazioni svoltesi 2 giorni fa:

Manifesto intanto il mio orgoglio per il risultato delle elezioni. La città di Salerno ha dato una risposta formidabile riguardo il consenso nei confronti del Presidente De Luca. Confermati Nino Savastano, membro della mia giunta, ho piacere anche per Cascone e Picarone. Ringrazio di cuore i cittadini e comunico la mia solidarietà a quelli che non ce l’hanno fatta.”

La mostra verrà inaugurata il 25 settembre e resterà aperta, nella chiesa della SS. Addolorata, corpo centrale del Complesso Monumentale di Santa Sofia fino al 6 ottobre. Il progetto – 9 idee di “seduta” di 9 artisti- fa parte di un programma della Regione Campania sulla “Valorizzazione dei Beni Antropologici del Territorio Provinciale”.