Salerno-Croce di Cava, tutto pronto per la trentaduesima edizione



Anche quest’anno il Castello Arechi farà da sfondo per la Salerno-Croce di Cava, manifestazione automobilistica giunta alla trentaduesima edizione. L’inizio della quarta manche, valida per il campionato nazionale, è previsto per domani alle ore 10.30

Il countdown è giunto al termine. Anche quest’anno, infatti, è tutto pronto per l’avvio della Salerno-Croce di Cava, la gara valida per il Campionato Italiano Slalom che rappresenta, ormai da circa trentadue edizioni, un ritrovo fisso per gli amanti dei motori.

Organizzato dall’associazione Rombo Team, e sempre nel ricordo di Michele Iuliano, l’appuntamento da fissare in agenda è per questo fine settimana quando le pendici del Castello Arechi di Salerno si trasformeranno nel terreno di gara regionale per i migliori piloti della competizione, pronti a darsi battaglia in quella che costituisce a tutti gli effetti la quarta manche della manifestazione. Quattro sono i chilometri del percorso previsto, che si preannuncia molto tecnico ed altrettanto spettacolare per effetto di un tratto di strada il cui ritmo è scandito da quindici postazioni di rallentamento, otto con ingresso a destra e sette a sinistra.

salerno- croce di cava

Molto folta sarà la griglia di partenza, forte di oltre ottanta piloti iscritti, dieci dei quali siederanno al volante di vetture appartenenti al gruppo E2 SC, le ex Sport Prototipo Slalom. Tra questi ultimi non potevano mancare Salvatore Venanzio, l’attuale Campione Italiano in carica, Saverio Miglionico, vincitore della passata edizione e fresco trionfatore allo Slalom Agro Ericino, e Giuseppe Castiglione, attuale leader della serie tricolore, che si confronteranno sulle loro Radical SR 4 motorizzate Suzuki. Possibili soprese di giornata potrebbero essere Fabio Emanuele e Luigi Vinaccia, con le loro Osella PA 9/90, e Luigi Sambuco al volante di una barchetta Rebo Alfa Romeo.

L’avvio delle gare ufficiali è previsto per domani, domenica 18 giugno, quando, dopo il briefing e la ricognizione del percorso di gara, alle ore 10,30 circa la bandiera verde segnerà lo start per la prima della tre manches in programma.

Leggi anche