HomeCronacaSalerno: Confesercenti in piazza per i lavoratori

Salerno: Confesercenti in piazza per i lavoratori

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
505,308
Totale Casi Attivi
Updated on 18 April 2021 3:36
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Confesercenti scende in piazza a nome dei lavoratori. Lavoro in sicurezza e aiuti concreti, queste le richieste presentate davanti al Prefetto di Salerno

Questa mattina a Piazza Amendola si sono riuniti ristoratori, titolari di imprese locali e piccoli imprenditori. A fare da portavoce ai tanti che, a causa delle restrizioni anti-Covid soffrono la dura ritorsione economica, Confesercenti Salerno e Confesercenti Battipaglia.

Le richieste

Lavoro in sicurezza, ma soprattutto aiuti concreti e tempestivi a supporto di imprese e piccole attività, queste le richieste presentate da alcuni delegati Confesercenti al Prefetto di Salerno. Non solo, consegnata questa mattina una petizione che raccoglie oltre 5000 firme per la riapertura delle attività.

Parliamo di tutte le attività commerciali, parliamo dei ristoratori, degli estetisti, dei parrucchieri, non si può, a distanza di 14 mesi tenere ancora un paese sotto scacco‘, dichiara Patrizia Melella, Presidente di Confesercenti Battipaglia. ‘Devono attivare i piani vaccinali – prosegue Melella – non possiamo essere noi e non siamo noi gli untori, visto che ad attività chiuse i contagi salgono. C’è da farsi qualche domanda‘.

Dialogo aperto

Il dialogo si sposta dalla piazza alla questura, dove alcuni delegati di Confesercenti  hanno incontrato il Prefetto di Salerno: ‘Oggi, dopo 14 mesi di sofferenza pura, abbiamo voluto dare un segnale, che non è un segnale sul tavolo di Salerno e provincia, ma è un segnale di Confesercenti nazionale, che oggi si rivolgerà alle istituzioni, al presidente Mattarella e all’esecutivo Draghi, per portare aiuti alle imprese.

Dobbiamo puntare l’attenzione a quella che è la difficoltà oggettiva del mondo delle imprese, chiuse per 14 mesi, imprese che non ce la fanno più. Le grandi imprese crescono, mentre i piccoli esercenti, il cuore pulsante della nostra comunità, gli artigiani, gli imprenditori del sistema edilizio stanno morendo. Sono arrivati loro soltanto le briciole, tanto altro bisognerà fare e bisognerà farlo in fretta. Dobbiamo essere pronti a ripartire, non con la filosofia, ma con azioni concrete’.

La petizione

Le richieste sono state simboleggiate da una petizione online, lanciata nei giorni precedenti e portata al tavolo del Prefetto. Riaprire in sicurezza e accelerare i sostegni, queste alcune delle richieste rivolte al Prefetto di Salerno. Nei prossimi giorni, molti commercianti del salernitano hanno, infatti, espresso la volontà di procedere contro le limitazioni anti-Covid, aprendo oltre gli orari consentiti alle attività commerciali. Sintomo di grande insofferenza da parte degli esercenti campani, ormai alla stregua della chiusura definitiva.