Salerno, tentata rapina in un centro estetico. Arrestato 39enne



movida
Immagine di repertorio

Arrestato a Salerno nella notte appena trascorsa un 39enne di Milano, già noto alle forze dell’ordine, per furto aggravato

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio per contrastare i reati di criminalità diffusa a Salerno, personale della Polizia di Stato appartenente all’Ufficio prevenzione Generale della Questura, nella notte odierna ha tratto in arresto Costantino Fazio, nato a Milano, di anni 39, ritenuto responsabile di furto aggravato in un esercizio commerciale del centro.

Il Fazio è stato fermato in flagranza di reato dagli agenti della Sezione Volanti alle ore 01.00 di questa notte all’interno di un centro estetico di Salerno mentre rovistava nei cassetti dell’attività. Il giovane, infatti, dopo aver divelto una finestra del locale si era introdotto all’interno per commettere il furto, ma è stato bloccato dai poliziotti che, entrati nel locale, hanno bloccato il tentativo di fuga del malfattore. Costantino Fazio, accusato di furto aggravato, è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato e messo a disposizione del pubblico ministero in attesa della direttissima prevista nel pomeriggio di oggi.

Lo stesso soggetto è risultato, inoltre, inottemperante alla misura dell’obbligo di dimora presso il suo domicilio nelle ore notturne motivo per cui è stato deferito all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà.

I precedenti

Noto alle forze dell’ordine, in quanto più volte controllato dagli agenti su strada per il suo atteggiamento sospetto nei pressi degli esercizi commerciali,  Fazio è stato denunciato anche per ricettazione, in quanto trovato in possesso di varia refurtiva, riconducibile a dei furti commessi nelle ultime ventiquattro ore, riconsegnata ai legittimi proprietari. In particolare, tra la refurtiva recuperata, gli agenti delle Volanti hanno restituito ai rispettivi proprietari due chitarre classiche, rubate presso un centro di aggregazione cattolico di Salerno. Partendo da alcuni appunti all’interno della custodia degli strumenti musicali, gli agenti sono risaliti ai due proprietari, che sono stati contattati e si sono presentati presso la Questura di Salerno ove hanno sporto denuncia e sono ritornati in possesso degli strumenti musicali.

Anche un computer pc portatile, asportato da un esercizio commerciale di alimentari nella notte precedente, dopo che l’autore aveva fatto ingresso nel negozio infrangendo la porta in vetro, è stato restituito al legittimo proprietario.

Recuperata e restituita al proprietario, infine, una borsa contenente attrezzi utensili specialistici, rubata durante dei lavori approfittando dell’assenza del proprietario, un tecnico dipendente di una ditta specializzata di manutenzione impianti di ascensore.

Leggi anche