Home Eventi Salerno, boom di presenze per "Natale al Museo"

Salerno, boom di presenze per “Natale al Museo”

Covid-19

Italia
51,263
Totale Casi Attivi
Updated on 1 October 2020 17:24
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

L’iniziativa “Natale al Museo”, tenutasi domenica presso il Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana, ha avuto un grande successo. Oggi pomeriggio la raccolta alimentare

Salerno. L’iniziativa “Natale al Museo”, svoltasi presso il Museo virtuale della Scuola Medica Salernitana, ha registrato un vero boom di presenze.

Artgianato solidale, assaggi e visite gratuite hanno organizzato questa serata che celebra l’attesa per le feste di Natale.

Questa iniziativa è stata organizzata dalla cooperativa sociale Galahad, con il patrocinio del del Comune di Salerno e del settore delle Politiche Sociali, guidato da Nino Savastano e dalla Fondazione Scuola Medica Salernitana. 

Presenti anche i giovani del “Centro per la Legalità di Matierno” Roberta Di Domenica, Rita Stanzione, Francesco Pio Landi che, vestiti in abiti natalizi, hanno illustrato le possibilità di ottenere dei gadget prodotti agli ospiti della Domus Misericordiae di Brignano.

Inoltre, la Pasticceria Romolo ha rifornito dei suoi deliziosi panettoni, che i presenti hanno potuto degustare.

La raccolta alimentare

È stata annunciata per oggi, dai giovani utenti del Centro per la Legalità, la raccolta alimentare, dalle ore 17 alle 20, presso il supermercato Super Risparmioso di Fratte.

“L’obiettivo è quello di portare avanti buone azioni in tempi difficili sotto vari punti di vista, come quelli che sta vivendo la società, riscoprendo il vero senso del Natale e divulgando alla comunità messaggi solidali e virtuosi, attraverso i nostri giovani ragazzi che danno significato a tutto ciò che facciamo – ha osservato il presidente della cooperativa Galahad, Marilia Parente.

Un ringraziamento particolare va al settore Politiche Sociali del Comune di Salerno che rende possibile ogni attività sociale, ai nostri volontari, a chi collabora sempre con noi come la parrocchia di Matierno guidata da don Marco Raimondo e alla Domus Misericordiae ideata da don Rosario Petrone e, infine, a quanti prendono parte alle iniziative, assicurandone la riuscita”.

 

 

LiveZon
zerottonove