Home Cronaca Salerno, spaccia e aggredisce un agente: finisce ai domiciliari

Salerno, spaccia e aggredisce un agente: finisce ai domiciliari

Covid-19

Italia
13,368
Totale Casi Attivi
Updated on 11 August 2020 5:34
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

La Polizia di Stato di Salerno ha eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare. Uno spacciatore è finito agli arresti domiciliari

Nella giornata odierna, la Squadra Mobile di Salerno ha dato esecuzione all’Ordinanza Applicativa di Misura Cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Salerno 2 luglio, con la quale applica la misura degli arresti domiciliari a carico di M. F. di Nocera Inferiore, residente a Salerno.

- Advertisement -

Il procedimento penale iscritto a carico del predetto fa riferimento ai fatti occorsi il 5 maggio scorso durante un fermo per controllo, operato da personale della Squadra Volanti, dell’autovettura condotta dallo stesso, con a bordo altro giovane. In seguito alla perquisizione personale di entrambi e dell’autovettura, fu rinvenuta e sequestrata sostanza stupefacente verosimilmente destinata alla cessione a terzi acquirenti. In quella circostanza, il passeggero fu arrestato per l’ipotesi delittuosa di detenzione di sostanza stupefacente, nonché per resistenza a pubblico ufficiale, mentre M. F. fu deferito in stato di libertà. 

I successivi approfondimenti investigativi hanno consentito di acclarare che l’odierno indagato, in concorso con l’amico (per il quale si è proceduto separatamente), illecitamente deteneva sostanza stupefacente del tipo cocaina e crack per un peso complessivo papri a 23.57 grammi, nonché sostanza stupefacente del tipo hashish per un peso complessivo pari a 0.78 grammi, per finalità di spaccio. Inoltre, al fine di assicurarsi l’impunità dal delitto citato, con violenza consistita nello spintonarlo fino a farlo rovinare a terra, si era opposto ad un operatore della Squadra Volanti, che si era posto al suo inseguimento, cagionandogli lesioni personali giudicate guaribili in una settimana.

M. F., terminate le formalità di rito, è stata sottoposto agli arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza.

LiveZon
zerottonove