Salernitana-Cesena, le dichiarazioni post partita



SalernitanaanatinrelaS

Le parole di mister Bollini nel post partita di Salernitana-Cesena: “Pareggio giusto. Per me Rosina non è un peso” Lotito: “Il mercato comincia a dare i frutti”

Nel post partita Alberto Bollini ha commentato così il pareggio tra Salernitana e Cesena: “Abbiamo affrontato una squadra molto ben organizzata e che per valori, meriterebbe ben altra classifica. Non è un caso se in coppa Italia hanno battuto Empoli e Sassuolo mettendo in difficoltà la Roma e in campionato poche settimane fa hanno vinto a Carpi dove non è facile per nessuno. Nel primo tempo potevamo scivolare meglio e ci sono state tante imprecisioni tecniche, ma bisogna riconoscere i giusti meriti all’avversario. Ciononostante abbiamo trovato il vantaggio e con un po più di malizia potevamo andare negli spogliatoi sull’1-0, peccato aver concesso quella grande occasione al Cesena. Il pareggio comunque è stato giusto, peccato per quelle 2-3 occasioni da rete sprecate nella ripresa”.

Al trainer granata viene chiesto se dopo la partita di oggi Rosina rischia di diventate un peso: “A me non piace la parola “peso”, ho una gestione che deve essere motivazionale e non solo tattica, basata anche sulla condizione atletica. Era la prima settimana in cui Donnarumma ha lavorato con la squadra mettendo da parte alcuni problemi fisici, io faccio l’interesse della Salernitana e non del singolo”.

Contro il Cesena si è cambiato molto in difesa, Bollini giustifica così le sue scelte: “La settimana scorsa ho giocato con Tuia e destra, Bittante a sinistra e Schiavi al centro, l’unica differenza sta nell’inserimento di Perico al posto di Bernardini. Ho scelto Perico anche perché era un ex e conosceva molto bene i movimenti di Ciano. Con Vitale e Bittante so di avere maggiore peso offensivo, stavolta però il centrocampo ha avuto problemi in fase di ampiezza e Improta non era sempre lucidissimo perché correva tanto”.

Infine gli viene chiesto se è preoccupato dall’astinenza dal gol di Coda: “Mi preoccupo di astinenza quando non tiri, non quando non segni. Oggi ci ha provato, di piede e di testa. Pur non facendo un calcio tecnico, la Salernitana ha costruito diverse occasioni sia oggi, sia venerdì, sia contro il Novara”.

A presentarsi in sala stampa è stato poi il co-patron Claudio Lotito: “C’è un po’ di rammarico perché non siamo riusciti a chiudere la partita. Nel primo tempo, oltre al gol, abbiamo avuto un paio di occasioni, nella ripresa con l’inserimento di Vitale a sinistra e quello di Donnarumma al fianco di Coda abbiamo sfiorato la vittoria. Merito anche al Cesena che è un’ottima squadra e che pochi giorni fa ha messo in difficoltà la Roma in Coppa Italia. Al di la’ del risultato oggi abbiamo avuto la conferma che gli innesti del mercato invernale iniziano a dare i loro frutti, il gruppo sta crescendo anche grazie a chi è entrato a gennaio”.

Leggi anche