Home Prima Pagina Salernitana, Castori in conferenza: "Rispetto la contestazione"

Salernitana, Castori in conferenza: “Rispetto la contestazione”

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
186,002
Totale Casi Attivi
Updated on 24 October 2020 4:40
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Per la prima volta in stagione Fabrizio Castori parla ai microfoni della stampa: domani all’Arechi si inaugura il campionato

Tra turbolenze meteorologiche e di tifoseria, prende il via la nuova stagione della Salernitana e con la conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Reggina, si inaugura anche il ciclo Castori-bis.

Parla per la prima volta il tecnico marchigiano e lo fa commentando il particolare momento di tensione tra società e tifoseria:

“So che c’è una contestazione, so che la tifoseria è delusa per il mancato approdo ai playoff, ma so anche quanta passione ci sia in questa grande piazza. Rispetto tutte le prese di posizione, io faccio l’allenatore di calcio e devo andare avanti per la mia strada. Per me è un motivo d’orgoglio aver preso il posto di Gian Piero Ventura, hanno scelto il sottoscritto per sostituire l’ex commissario tecnico della Nazionale e questo mi fa enormemente piacere”.

Sceglie un approccio soft, Fabrizio Castori, anche nel commentare le lacune che la rosa presenta in questo momento.

“Mercato? E’ chiaro che manca qualcosa a centrocampo, oltretutto c’è stato questo problema di Dziczek non preventivabile. E’ un reparto in cui siamo corti, la dirigenza lo sa e provvederanno. Il mercato è ancora aperto, ci sono ancora due settimane a disposizione e qualcosa arriverà”.

Castori che poi aggiunge: “La società mi ha accontentato, comprando molti dei giocatori che avevo richiesto. Secondo me è un primo punto importante per instaurare un rapporto di un certo tipo.Se i presidenti ti accontentano puoi provare a raggiungere determinati obiettivi, significa che c’è fiducia”.

Domani all‘Arechi arriva la Reggina neopromossa, ma forte di un mercato da 90 rappresenterà un’insidia non indifferente per i granata.

“Affronteremo la Reggina con assoluta determinazione, forti di una buona condizione generale. Qualcuno non è al 100%, ma sono convinto faremo al massimo il nostro dovere. Secondo me la Reggina, assieme al Monza, è la squadra che si è mossa meglio sul mercato e ci vorrà grande rispetto”.