Home Prima Pagina Il derby si tinge di granata. Coda e Improta condannano l'Avellino

Il derby si tinge di granata. Coda e Improta condannano l’Avellino

Covid-19

Italia
12,482
Totale Casi Attivi
Updated on 4 August 2020 23:21
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Il derby Salernitana – Avellino se l’aggiudicano i granata. Partita decisa nella ripresa, Coda autore di un gol e un assist

[ads1]

- Advertisement -

Giornata primaverile all’Arechi per il derby che vede la Salernitana giocare contro l’Avellino alla ricerca di punti salvezza. I granata, caricati anche dai tifosi in settimana, giocano una bella partita e già nella prima frazione di gara creano cinque occasioni nitide per andare in gol. Nella ripresa si sblocca il risultato, protagonista Massimo Coda: prima trafigge Radunovic e poi serve a Improta l’assist per il raddoppio. Un Avellino nervoso termina in dieci il match per l’espulsione di Bidauoi ma all’Arechi a vincere sono i tifosi granata e la Salernitana.

Bollini schiera il 4-3-3 con Gomis in porta; difesa a quattro con Perico e Vitale esterni bassi e Tuia – Bernardini a comporre la coppia centrale; trio di centrocampo con Minala, Della Rocca e Zito; in attacco spazio al tridente Sprocati – Coda – Rosina.

L’Avellino si schiera con il classico 4-4-2. Davanti Radunovic giocano Migliorini, Djimsiti, Lasik e Perrotta; a centrocampo D’Angelo, Omeonga, Paghera e Verde; in attacco spazio al tandem Castaldo – Ardemagni.

Al momento dell’ingresso in campo delle due squadre la Curva Sud Siberiano ha esposto la coreografia di sfottò verso i rivali avellinesi con la scritta “Curva Sud Agnellino” e la raffigurazione di una pecora.

La Salernitana parte bene e già al 2’ si rende pericolosa con una punizione calciata da Rosina a ridosso dell’area di rigore. Al 13’ grandissima occasione per la Salernitana che spreca con Rosina: l’attaccante a porta vuota alza di troppo la mira colpendo di testa e spedendo il pallone alto sulla traversa. Al 18’ cross di Perico per il colpo di testa di Coda che Radunovic blocca senza problemi. Dopo un minuto ancora Salernitana vicina al vantaggio con Rosina, che calcia troppo debolmente la sfera servita da un cross perfetto di Sprocati. Al 27’ Rosina da posizione defilata per poco non beffa Radunovic, granata ancora una volta vicini al vantaggio. Al 36’ tiro preciso di Sprocati, Radunovic non si fa sorprendere e si rifugia in calcio d’angolo. Nell’unico minuto di recupero Radunovic in uscita su un colpo di testa di Coda mantiene inviolata la porta.

Nella ripresa l’Avellino si presenta in campo senza Verde e con Bidaoui al suo posto. I biancoverdi partono forte e già al 1’ impegnano Gomis che salva su un colpo di testa di Castaldo. Le due squadre danno vita ad una bella partita, ma ad andare in vantaggio è la Salernitana. Al 66’ Coda fa impazzire l’Arechi, ben servito da Rosina, siglando il gol numero quindici. Al 78’ Avellino vicinissimo al pareggio con Migliorini, si salva la Salernitana. All’89’ errore della difesa dell’Avellino, Coda ne approfitta rubando in pallone, involandosi verso la porta e servendo Improta per il raddoppio. L’Avellino è nervoso e al 91’ resta in dieci per l’espulsione di Bidaoui. Non bastano i cinque minuti di recupero alla formazione di Novellino per accorciare quantomeno le distanze. Il derby se lo aggiudica la Salernitana in un Arechi in festa.

SALERNITANA – AVELLINO 2-0

SALERNITANA (4-3-3): Gomis; Perico, Tuia, Bernardini, Vitale; Minala (65’ Improta), Della Rocca, Zito (92’ Bittante); Sprocati, Coda, Rosina (77’ Ronaldo). All: Alberto Bollini. A disp: Terracciano, Mantovani, Busellato, Donnarumma, Grillo, Carrafiello.

AVELLINO (4-2-2): Radunovic; Migliorini, Djimsiti, Lasik, Perrotta; D’Angelo (78’ Soumare), Omeonga, Paghera (58’ Moretti), Verde (46’ Bidaoui); Castaldo, Ardemagni. All: Walter Novellino. A disp: Lezzerini, Eusepi, Asmah, Solerio, Jidayi, Camara.

Arbitro: Sig. Riccardo Pinzani di Empoli. Ass: Prenna/Cecconi. IV° uomo: Viotti.

Marcatori: 66’ Coda, 89’ Improta.

Ammoniti: Lasik, D’Angelo, Djimsiti (A); Minala, Perico, Zito (S).

Espulso: 91’ Bidaoui (A).

Spettatori: 13.265.

[ads2]

LiveZon
zerottonove