Home Cronaca Sala Consilina, donna viene aggredita da un cane randagio

Sala Consilina, donna viene aggredita da un cane randagio

Covid-19

Italia
12,482
Totale Casi Attivi
Updated on 4 August 2020 21:21
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Polemica sul fenomeno del randagismo, a seguito di un’aggressione da parte di un cane di strada verso una donna. E’ avvenuto a Sala Consilina

A Sala Consilina, una donna è stata trasportata nell’ospedale a Polla a seguito delle ferite ai piedi e alle gambe dopo esser stata azzannata da un cane randagio. Pare che la notizia abbia sollevato di nuovo la problematica del randagismo. “Sono stimati in circa 600 mila i cani randagi in Italia e più di 2 milioni e mezzo i gatti. Vagano per le strade in cerca di cibo, riparo, forse una carezza” riferisce la Lav.

- Advertisement -

Proprio di qualche settimana fa la lodevole presa di posizione del Comune di Pellezzano contro il fenomeno del randagismo, procedendo con la microchippatura di cani randagi e non, e di conseguenza contrastare il fenomeno del randagismo potenziando interventi a favore della tutela degli animali atti a favorire anche una pacifica convivenza con l’uomo.

Il randagismo, specialmente di cani e gatti è una piaga che da anni attanaglia la nostra società e nel periodo estivo vede un incremento del fenomeno a seguito degli abbandoni scellerati.

La Lav, l’associazione animalista a tutela degli animali sottolinea come la sorte di animali abbandonati o semplicemente cresciuti in strada non sia delle più felici. Anzi, la loro vita sarà allo sbaraglio per sempre o rischieranno di essere reclusi a vita.

“Ma i principi ispiratori della legge non hanno trovato sufficiente attuazione pratica. Carente la costruzione di canili sanitari da parte delle amministrazioni locali, scarsi o assenti i programmi di prevenzione delle nascite, le campagne di adozione, le iniziative di promozione di un corretto rapporto uomo/animalele parole della Lav che meriterebbero attenzione da parte delle amministrazioni comunali per la tutela di questa convivenza.

 

LiveZon
zerottonove