Roccapiemonte, a Palazzo Marciani torna il noto scrittore napoletano Maurizio De Giovanni

Il 18 febbraio si terrà presso il Palazzo Marciani di Roccapiemonte la presentazione dell’ ultimo libro di De Giovanni “Pane per i Bastardi di Pizzofalcone”

Sabato 18 febbraio si terrà alle ore 18:00 presso il Palazzo Marciani, ubicato in località Casali di Roccapiemonte, la presentazione dell’ ultimo libro dello scrittore napoletano Maurizio De Giovanni “Pane per i Bastardi di Pizzofalcone” (Editore Einaudi), dal quale è stata tratta la serie televisiva per Rai 1 con il celebre attore Alessandro Gassmann. L’incontro, organizzato dalle associazioni culturali “Fedora” e “Rosa Aliberti”, sarà moderato da Luca Badiali, presentatore ufficiale Einaudi.

Il presidente dell’associazione Fedora, Gaetano Fimiani, ha annunciato soddisfatto l’evento: «Torna lo scrittore che tutti amiamo, con la sua scrittura potente e chiara, nella quale il rigore stilistico si coniuga alla grande attenzione alla realtà. Torna lo scrittore che a Roccapiemonte ha presentato, dal 2013 e sempre con grande successo di pubblico, tutta la serie de I Bastardi di Pizzofalcone, ora consacrata dal successo televisivo con lo sceneggiato su Rai Uno. Torna lo scrittore che consideriamo un grande amico. Torna Maurizio de Giovanni!»

Il famoso scrittore, classe ’58, infatti, già nel 2013 aveva presentato il suo romanzo “I bastardi di Pizzofalcone” e nel 2014 “Gelo per i Bastardi di Pizzofalcone” presso il Palazzo Marciani che l’aveva accolto calorosamente.

Per sabato si prevede una partecipazione solida ed entusiasta data la fama dell’autore.

La trama del libro

I Bastardi di Pizzofalcone non hanno nemmeno il tempo di gioire per i propri successi che subito si trovano a dover affrontare un nuovo caso di omicidio. La vittima, un panettiere, è stata trovata morta di prima mattina fuori del suo panificio. Qualcuno gli ha sparato. Tempo addietro l’uomo aveva testimoniato, salvo poi ritrattare, contro la criminalità organizzata, così le indagini, condotte da Lojacono, si concentrano su quell’ episodio.

Intanto, Aragona e Di Nardo si ritrovano per le mani una denuncia che appare piuttosto bizzarra: uno studente universitario accusa di stalking una ragazza con cui in passato ha avuto una relazione, ma che ha lasciato. A rendere incredulo Aragona è il fatto che, mentre la giovane è bellissima, lo studente è a dir poco brutto. A tutto questo si aggiungono i problemi personali di ciascun membro della squadra, in particolare quelli di Romano e Pisanelli, il primo deciso a adottare una bambina, il secondo sempre a caccia di un misterioso killer alla cui esistenza nessuno crede.

Articolo precedenteTreofan, a Vigarano il momento della verità
Prossimo articoloSerie C femminile: Indomita Salerno vs Gimel Sant’Agata
Mi chiamo Rosanna Mazzuolo, per gli amici sono Rosy, classe ’96. Mi sono diplomata al liceo linguistico “Giambattista Vico” sito in Nocera Inferiore nell’anno scolastico 2014/2015. Conosco tre lingue straniere ossia l’inglese, il francese e lo spagnolo. Devo molto ai cinque anni del liceo, perché mi hanno formata non solo dal punto di vista intellettuale, ma anche come persona. Proprio in tale periodo mi sono avvicinata alla scrittura e ne sono rimasta così affascinata che ho deciso di mettermi in gioco. Attualmente frequento il corso di laurea triennale di Scienze dell’Educazione, curricola Scienze e Metodologie dell’Educazione (SME), presso l’Università degli Studi di Salerno. Amo molto scrivere perché ciò racchiude tante emozioni e sensazioni. Per scrivere non c’è bisogno solo di passione e di creatività, ma anche di determinazione e forza di volontà, dunque mi sono chiesta perché non provarci? Il mio motto personale è “Scrivi con furia, correggi con flemma” (W.D. Roscommon). Da poco sono entrata a far parte di questa magnifica redazione, ne sono fiera e mi impegnerò al massimo!