Baronissi, le riflessioni dell’ex sindaco Moscatiello sullo stato in cui versa il Comune



Le riflessioni dell’ex Sindaco Giovanni Moscatiello riguardo lo spreco di denaro pubblico e i presunti problemi in maggioranza. Sono questi i temi principali trattati dai membri dell’opposizione nel consueto appuntamento settimanale online

Riflessioni, chiacchiere, accuse e problemi irrisolti. Tra luci ad intermittenza e presunti problemi in maggioranza,infatti, il comune della Valle dell’Irno ha vissuto una settimana non propriamente tranquilla. Sui temi sopracitati si è ampiamente dibattuto a fasi alterne, tramite l’analisi di avvenimenti ed eventi che, a tratti, risulterebbero anche irrisori ai fini pratici.

A tal proposito l’ultima opinione autorevole in ordine di tempo è stata presentata ieri dall’ex sindaco di Baronissi Giovanni Moscatiello tramite un video pubblicato sul canale youtube “Baronissi per la rinascita” in cui sono racchiusi alcuni pensieri correlati ad opportune argomentazioni sul momento politico e quello “festivo” vissuti dall’amministrazione comunale.

“E’ montato in tutta la città”– ha esordito Giovanni Moscatiello con riferimento diretto all’evento Luci dell’Irno-un sentimento di perplessità e incredulità rispetto a questo ennesimo spreco di denaro pubblico che noi, tra l’altro, denunciamo già da tempo. Parliamo di un fatto davvero grave perchè a fronte di 190000 euro spesi in modo pressocchè inutile permangono nella nostra città situazioni molto ma molto più importanti dal punto di vista sociale. Ci sono tantissime famiglie che non riescono a pagare le bollette, per non parlare delle migliaia di ragazzi alla perenne ricerca di occupazione. Basta pensare a questo per capire che quei soldi potevano essere richiesti alla regione ed impiegati per ben altri motivi come il trattamento di emergenze sociali e non certo per stranissimi giochi di luce che con il Natale stentiamo a capire anche che cosa centrano. C’è una vera e propria mancanza di strategia e incapacità assoluta nel pensare al bene della città.”

Sempre relativamente alla lunga digressione riguardo le luminarie natalizie e alla loro installazione, l’ex primo cittadino ha anche aggiunto che “nonostante il ricchissimo patrimonio artigianale della nostra regione, per la realizzazione dell’opera sono state interpellate circa cinque ditte di origine pugliese. Sembra strano che nessun comitato locale abbia risposto ad un bando pubblico ed oltretutto molto ricco dal punto di vista monetario. Da questo punto di vista vorremmo soprattutto capire anche in cosa consiste il prezzo pagato, ed in quali servizi o luci sono state impiegate queste somme.”

“Inoltre”– prosegue l’ex sindaco nel suo monologo-” abbiamo appreso da una fonte giornalistica che circa otto consiglieri di maggioranza in settimana avrebbero chiesto all’attuale sindaco l’allontanamento di diversi rappresentanti dell’amministrazione comunale. Ciò dimostra che c’è un gravissimo malessere all’interno della maggioranza forse perchè, a differenza del sindaco, questi soggetti vivono proprio a Baronissi e magari incrociando qualcuno per strada o al bar non sanno dare delle risposte concrete relativamente all’operato effettivo del Comune. Come se non bastasse, approfondendo la questione noi abbiamo anche saputo dell’esistenza di un altro documento risalente ad aprile 2016 ed oscurato per mesi. 

“A conclusione di tutte queste riflessioni”– ha chiosato Moscatiello- ” noi chiediamo di fare luce su tutte queste cose per riportare serenità, correttezza, trasparenza e buon andamento negli affari correnti del nostro municipio. Invitiamo tutti a raddrizzare le sorti di tutti questi sperperi che si stanno consumando per far si che Baronissi ritorni ad essere una Baronissi governata da un baronissese con il lustro che l’ha contraddistinta negli anni scorsi.”

Leggi anche