Autorizzato un impianto di gestione di rifiuti pericolosi a Mercato San Severino?



Mercato San Severino

Con un post su Facebook Annalucia Grimaldi (M5S) si è dichiarata assolutamente contraria alla realizzazione dell’impianto nella città di Mercato San Severino. Cosa c’è di vero dietro questa notizia?

Sta nascendo una polemica a Mercato San Severino per la possibile nascita di un impianto di gestione dei rifiuti pericolosi e non pericolosi.

È con un decreto dirigenziale – scrive la Grimaldi sul suo profilo Facebook- (n. 252 del 20 novembre) che la Regione Campania ha dato il via libera alla realizzazione del progetto in via Pizzone. L’opera è stata già precedentemente richiamata al Burc n.87 del 26 novembre.

Si tratta, a questo punto, di una vera e propria sorpresa afferma la Grimaldi: la costruzione di un sito di compostaggio da realizzarsi proprio nel comune di Mercato San Severino, che dovrebbe accogliere oltre 30mila tonnellate annue di umido.

L’esponente del Movimento 5 Stelle, Annalucia Grimaldi  ha dichiarato altresì: “al Comune di Mercato San Severino pare che nessuno abbia seguito questa procedura iniziata con i commissari, tanto meno il Sindaco, che a suo dire, non ne era ‘a conoscenza’

Tale impianto, secondo le prime stime, dovrà gestire oltre 290mila tonnellate annue di rifiuti pericolosi. Come andrà a finire la vicenda? Noi della redazione di Zerottonove cercheremo di sentire il Sindaco per avere maggiori delucidazioni sulla vicenda.

Leggi anche