HomeCronacaRagazza disabile costretta a vivere tra gli escrementi: denunciato il padre

Ragazza disabile costretta a vivere tra gli escrementi: denunciato il padre

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
856,869
Totale Casi Attivi
Updated on 22 May 2022 8:19
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

EBOLI – Viveva da tempo in una stanza buia, sporca, tra gli escrementi e numerosi animali. È l’incredibile storia di una ragazza disabile di Eboli, costretta da tempo a vivere in condizioni a dir poco disumane.

Quando i poliziotti di Eboli, chiamati dalla ragazza stessa, hanno aperto la porta di quella camera non credevano ai loro occhi. Il cattivo odore era quasi insopportabile e ovunque sul pavimento erano sparsi indumenti sporchi e rifiuti di ogni genere. La giovane, affetta da ritardo psichico, ha affermato di vivere in quelle condizioni da due anni, cioè da quando le era venuta a mancare la madre. Il padre non si prendeva alcuna cura di lei e la teneva rinchiusa in quella stanza sudicia per tutto il giorno.

Il genitore e il fratello, che in questi anni hanno anche ricevuto l’accompagnamento per le condizioni della familiare, sono stati denunciati per abbandono di incapace e maltrattamenti in famiglia.