Presepe vivente, vetrofanie e vin brulé dal 26 dicembre a Sava di Baronissi



presepe vivente sava

L’inaugurazione del presepe vivente realizzato a Sava di Baronissi è prevista il 26 dicembre alle 18.00

Manca poco alla settima edizione del presepe vivente di Sava di Baronissi. Il Gruppo Giovani di Azione Cattolica della Parrocchia Sant’Agnese lo mette in scena per il settimo anno consecutivo insieme al Parroco, Padre Enrico Agovino, e alla comunità parrocchiale. L’inaugurazione è prevista il 26 dicembre alle ore 18. A seguire, gli appuntamenti del 30 dicembre, del 6 Gennaio. L’apertura al pubblico sarà consentita dalle ore 18 alle 21.

L’ambientazione

Per l’ambientazione del presepe vivente sono stati scelti i luoghi storici e culturali che la piccola frazione del comune di Baronissi conserva intatti, in particolare la Villa Romana, sottostante la Chiesa Sant’Agnese, che ben si presta a rievocare il Mistero della Nascita di Gesù. All’ingresso, infatti, i visitatori incontreranno gli storici affreschi che la villa conserva. All’ingresso del sito archeologico sono rappresentati alcuni vecchi mestieri: la pastaia, l’esattore delle tasse, la sinagoga. Proseguendo nel percorso all’interno della villa si può far visita a Re Erode e alla sua Regina accompagnati dalle ammalianti concubine, sotto il vigile sguardo dei suoi soldati. La rappresentazione in villa si conclude la Natività: trionfa Gesù Bambino nell’umile mangiatoia. Nel giardinetto adiacente alla villa si incontrano altri antichi mestieri: gli artigiani, le fioraie, gli artisti, il fabbro, i pastori. Lungo il percorso sarà possibile degustare tante specialità: dalla pizza fritta alle zeppole, dal caciocavallo impiccato alle caldarroste e al caldo vin brulè.

Il ritorno delle “Vetrofanie”

Le Vetrofanie saranno un “gradito ritorno” della settima edizione. Si tratta di opere originali ed esclusive, alle quali i ragazzi si sono dedicati con la supervisione e il supporto del maestro Luigi D’Arco. La magia incanterà il pubblico durante il percorso, ogni sera dalle ore 18. Come da tradizione, il 6 gennaio la stella cometa guiderà i Re Magi lungo le strade principali del paese fino a giungere alla Villa Romana, dove renderanno omaggio a Gesù Bambino.

Leggi anche