Pontecagnano, ponte Asa resta chiuso in litoranea: arrivano le polemiche



Pontecagnano Ponte Asa

La Strada Provinciale che percorre il ponte sul torrente Asa lungo la litoranea di Pontecagnano Faiano resta chiusa. Parla Sinistra Italiana

Risale a due giorni fa la data fissata dall’Amministrazione Lanzara circa la riapertura della Strada Provinciale 175. Nella fattispecie, la zona in questione riguarda la fascia costiera di Pontecagnano Faiano.

La mancata riapertura di un tratto di strada utile ai cittadini delle località di Magazzeno e Picciola rappresenta una delle maggiori criticità cittadine.

Le condizioni degradanti del ponte sul torrente Asa rappresentano la causa della chiusura della SP175. Ma delle cause della mancata riapertura non si ha reale notizia. Secondo quanto riportato su il Mattino, il Sindaco di Pontecagnano Faiano Giuseppe Lanzara avrebbe giustificato il ritardo della riapertura con i ritardi nella consegna dei materiali per predisporre il senso unico alternato.

A differenza della riapertura, le dichiarazioni in merito a tale vicenda non tardano ad arrivare. In prima linea vi è sempre Federico Marra di Sinistra Italiana che afferma: “La ritardata apertura del ponte sul fiume Asa dimostra la grande approssimazione amministrativa della Provincia. Noi rimaniamo contrari alla apertura a senso unico alternato del ponte. Servirà alla Provincia di Salerno per allungare i tempi e creerà non in pochi disagi ai residenti specialmente nel periodo estivo con interminabili code. Paradossalmente il ponte chiuso separerebbe meglio il traffico locale da quello di transito con una migliore fruibilità della costa.”

Leggi anche