Home Territorio Cilento Pisciotta, sequestrata una discarica abusiva

Pisciotta, sequestrata una discarica abusiva

Covid-19

Italia
51,263
Totale Casi Attivi
Updated on 1 October 2020 13:24
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Aperte le indagini a Pisciotta: sequestrata una discarica abusiva dai Carabinieri nel Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, nella frazione Rodio

Aggiornamento 30/05/2017

Come da codice deontologico riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa pervenutoci nella giornata di stamane dall’azienda in questione. 

In merito ai fatti descritti con articolo di stampa pubblicato sul sito Infocilento.it sotto il titolo “Pisciotta, sequestrata discarica abusiva”, la scrivente, che ad avviso della redazione sarebbe finita nel mirino delle forze dell’ordine per i fatti dalla stessa descritti, rifiuta ogni addebito riservandosi ogni azione legale a difesa della propria immagine ed onorabilità.

Gli stessi fatti sono descritti con eguale tenore da Retesette TV dove ancora si asserisce che la ditta esecutrice sarebbe finita nel mirino delle forze dell’ordine. Mentre www.occhiodisalerno.it a tal riguardo afferma che “pare che il materiale abbandonato sia riconducibile ad una nota ditta specializzata del posto che avrebbe sostituito i componenti della pubblica illuminazione del centro”, richiamando quanto pubblicato da Infocilento.it.

Con la presente nota si comunica che in data 29 maggio 2017, conosciuta la notizia, Selettra SpA in persona del Suo legale rappresentante ha sporto querela contro ignoti per i fatti divenuti di dominio pubblico, e più precisamente per il rinvenimento dell’abbandono di materiale relativo ai lavori di efficientamento della pubblica illuminazione comunale. Selettra SpA sporgendo denuncia chiarisce la propria assoluta estraneità ai fatti illeciti descritti dalla locale stampa, respinge ogni addebito in quanto pretestuoso, capzioso e infondato e si riserva di agire anche per il risarcimento del danno oltre che per l’integrazione della querela sporta ovvero per la proposizione di nuova denuncia querela a carico di coloro che hanno formulato imputazioni di responsabilità in assenza assoluta di prove e/o di accertamenti. Selettra SpA, infine, fa presente che fatti di tale portata sono estrani alla propria condotta essendo impresa qualificata e seria operante con successo nel settore della pubblica illuminazione da numerosi anni ed in tutto il territorio nazionale.

La propria storia non è mai stata travolta da fatti di tale portata, pertanto constata con sconcerto l’ingeneroso quanto calunnioso addebito ad essa rivolto non potendosi sostenere a  priori alcun nesso tra il materiale rinvenuto in stato di abbandono e la ditta recentemente affidataria della concessione di pubblica illuminazione. Si auspica che gli stessi organi di informazione che hanno formulato le predette infondate congetture vogliano dare altrettante diffusione della posizione della scrivente rassegnata anche in specifica denuncia querela.

L’articolo del 29/05

 

Nella frazione di Rodio di Pisciotta, in località Pieripanni, i militari hanno scovato un’area dove era stato depositato materiale elettrico e coppi di pubblica illuminazione.

Come riportato da Salernotoday, la notizia ha suscitato scalpore perché il materiale abbandonato potrebbe essere riconducibile ai lavori recentemente effettuati da una ditta specializzata, che ha sostituito i componenti della pubblica illuminazione nel centro cilentano.

Ritrovato anche materiale ferroso, l’area sequestrata è adesso sottoposta ad indagini da parte dei Carabinieri.

LiveZon
zerottonove