HomeAttualitàPiccole e medie imprese crescono con la finanza agevolata, workshop a Cava...

Piccole e medie imprese crescono con la finanza agevolata, workshop a Cava de’ Tirreni

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
754,988
Totale Casi Attivi
Updated on 27 May 2022 14:30
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Si è svolto ieri presso l’Aula Consiliare del Comune di Cava de’ Tirreni, il workshop intitolato “Finanza Agevolata, una Opportunità di Crescita per le piccole e medie imprese”

[ads1]I saluti del Sindaco di Cava De’ Tirreni, Dott. Vincenzo Servalli; dell’Assessore alle Attività Produttive del medesimo comune, Dott. Enrico Bastolla; del presidente dell’ordine dei commercialisti ed esperti contabili di Nocera Inferiore, Dott. Rosario D’Angelo; danno il via al workshop di “Finanza Agevolata, una Opportunità di Crescita per le piccole e medie imprese”

workshop piccole e medie imprese

A presentare il tema delle opportunità riservate a piccole e medie imprese, moderata dal Dott. Ing Adriano Mongiello, la Dott.ssa Maria Antonietta Fasolino(Consulente presso la società di consulenza “Contributi Pmi” e Specializzata in analisi e predisposizione di proiezioni economico-finanziarie relative a progetti di investimento) che presenta il Bando INAIL destinato alle imprese che intendono realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro in attuazione al D.Lgs. 81/2008.

A seguire, il Dott. Giovanni Moccia (Responsabile dello Studio Moccia Consulenze) che parla di “innovazione di processo e di prodotto” in relazione ad una start up e, dopo aver elencato i requisiti e l’iter per implementare una start-up innovativa, chiarisce l’importanza di ricerca e sviluppo al fine di competere sui mercati (soprattutto internazionali) nonché di brevetti e marchi registrati al fine di preservare la propria idea innovativa.

A finanziare le piccole e medie imprese innovative – continua il Dott. Moccia – vi sono diversi strumenti finanziari: dal fondo di garanzia del Ministero dello Sviluppo Economico ai Fondi Mediocredito, dal Bando Invitalia Smart&Start ai Bandi Europei “diretti” ovvero gestiti direttamente dall’Ue, quali, ad esempio Horizon 2020 e Cosme”.

[ads2]