UNISA, presentazione del Piano Tasse per il nuovo Anno Accademico



Stamattina, a Palazzo Sant’Agostino a Salerno, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Piano Tasse e Contributi dell’Università degli Studi di Salerno per il prossimo Anno Accademico

Giovedì 28 luglio 2016, alle ore 11.00, presso il Salone Bottiglieri di Palazzo Sant’Agostino a Salerno, si è tenuta la conferenza di presentazione della Politica Tasse e Contributi di Ateneo per l’a.a. 2016/2017. Nel corso dell’incontro il Rettore Aurelio Tommasetti ha illustrato il nuovo Piano Tasse UNISA approvato dalla Commissione Tasse di Ateneo e presentato le novità relative all’offerta formativa universitaria per il nuovo anno accademico.

Politica a sostegno del merito, delle fasce più deboli e dell’accesso alla ricerca: sono queste le tre direttrici lungo le quali si sono mossi gli organi di governo dell’Ateneo per definire i nuovi importi contributivi a.a. 2016/17. Una delle novità di quest’anno consiste nell’eliminazione dei contributi a carico dei laureandi che conseguono il titolo accademico tra il 2 gennaio e il 28 febbraio (o 30 aprile per i Corsi di laurea delle Professioni Sanitarie).

Sul fronte internazionalizzazione viene garantita agli studenti dell’ateneo la possibilità di frequentare gratuitamente durante il percorso di studi corsi di lingua straniera e di acquisire il livello equivalente B1 e B2, con personale docente madrelingua, presso il Centro Linguistico di Ateneo. Fondamentale da questo punto di vista la previsione dell’offerta formativa in lingua inglese: a partire dal prossimo anno accademico saranno erogati corsi di studio interamente in lingua inglese e corsi che prevedono percorsi di mobilità internazionale con rilascio di un doppio titolo.

Tra i 74 corsi di studio erogati dall’ateneo si registra un’importante novità, segno dell’attenzione riservata all’esigenza del radicamento sul territorio: è stata istituita la Laurea in Gestione e Valorizzazione delle risorse agrarie e delle aree protette (classe L25) della durata di 3 anni.

Leggi anche