Pellezzano tra neve e maltempo. Il sindaco Morra dispone la chiusura di scuole e cimitero

pellezzano

Il Sindaco di Pellezzano, Francesco Morra, ha disposto la chiusura delle scuole e del cimitero comunale per la giornata di oggi

Il Sindaco di Pellezzano, Francesco Morra, visto il bollettino meteorologico Regionale del 22 febbraio, in cui sono previste avverse condizioni atmosferiche per le prossime ore con gelate già a 100 metri di quota e considerata l’opportunità e l’urgenza di provvedere alla salvaguardia della pubblica incolumità, tramite un’ordinanza sindacale, ha disposto, in via cautelativa, la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado e del cimitero comunale del proprio territorio di competenza per l’intera giornata di sabato 23 febbraio, con riserva di eventuale chiusura anche nei prossimi giorni se dovessero persistere le avverse condizioni meteo. All’interno del cimitero comunale è consentito l’ingresso, in casi eccezionali, di salme e dei soli addetti ai lavori.

L’ordinanza ha disposto anche l’incarico all’ufficio tecnico comunale di voler disporre le dovute verifiche agli impianti di riscaldamento ed idrici al fine di assicurare la serena e sicura riapertura degli Istituti scolastici. Sul territorio a monitorare la situazione metereologica i volontari della Protezione Civile “S. Maria delle Grazie” e gli operai della Pellezzano Servizi.

Inoltre, ieri mattina, su richiesta dell’Amministrazione Comunale, il tratto di strada della SP27 tra Coperchia e Capezzano interessato nei giorni scorsi dalla frana, è stato interessato dal completo rifacimento del manto d’asfalto. L’intervento, che si è reso necessario a causa del passaggio dei mezzi pesanti che hanno dovuto operare nelle ore successive l’evento franoso, ed a causa dell’usura nel tempo, ha messo in sicurezza il tratto più dissestato della Provinciale. Già nei mesi scorsi, si era provveduto a ripavimentare alcuni tratti della medesima strada Provinciale. Il Primo Cittadino ha ringraziato l’Amministrazione Provinciale di Salerno, il Presidente Michele Strianese e gli uffici provinciali per l’immediato intervento.