HomeAttualitàPadula, frana di via Chiusa: istanza accolta dalla Provincia

Padula, frana di via Chiusa: istanza accolta dalla Provincia

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
929,006
Totale Casi Attivi
Updated on 1 July 2022 21:40
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Frana di via Chiusa e ponte sul fiume Tanagro: la Provincia di Salerno accoglie le istanze dell’Amministrazione Comunale di Padula

La nuova Amministrazione Comunale di Padula, da quando si è insediata, ha lavorato costantemente affinché si risolvesse il problema della frana in via Chiusa che da circa sette anni limita la circolazione stradale e mette in pericolo l’incolumità pubblica.

In diverse occasioni, la neo sindaca di Padula, Michela Cimino, ha sottoposto la questione al presidente della Provincia, Michele Strianese, sottolineando l’urgenza e la gravità del dissesto che interessa la strada provinciale, nota come via Chiusa.

Ieri è finalmente giunta la notizia che la Provincia di Salerno ha affidato l’incarico di progettazione dell’intervento di messa in sicurezza della strada interessata dalla frana ai tecnici dell’ente provinciale.

“Sono molto grata al presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, per aver accolto le mie istanze. Questo importante intervento – dichiara la sindaca di Padula Michela Cimino – oltre a consentire il ripristino della circolazione stradale, migliorando le condizioni di stabilità del tratto stradale interessato dall’evento franoso, garantisce l’incolumità pubblica”.

Un’altra questione che l’Amministrazione Comunale padulese sta seguendo con particolare attenzione è quella relativa al ponte sul fiume Tanagro che congiunge Padula con Sassano, chiuso al traffico a causa di problemi strutturali dal 29 ottobre 2021, a seguito dei sopralluoghi effettuati dal Settore Viabilità della Provincia di Salerno.

“Il presidente Strianese, – sottolinea Cimino – ha assicurato che, a breve, saranno disponibili il progetto e il computo metrico dei lavori di ripristino del ponte”.