Omicidio Vassallo, spunta un nuovo indagato: è un carabiniere



omiciio vassallo

Svolta per l’omidicio Vassallo: un testimone ha contattato gli inquirenti facendo il nome di un probabile partecipante: L.C., un carabiniere

Una svolta nelle indagini per l’omicidio Vassallo: spunta un probabile partecipante al delitto. Un testimone ha contattato gli inquirenti facendo il nome di un brigadiere dei Carabinieri, L.C.

Il militare deve comaparire davanti al Pubblico Ministero Leonardo Colamonci per concorso in omicidio volontario con l’aggravante del metodo mafioso. Sembra ci fossero stati anche scambi di informazioni tra la Procura di Salerno e quella di Napoli.

L’unico indagato per la morte del sindaco di Pollica, finora, era stato Bruno Humerto, detto ‘o Brasiliano.

Secondo Giustizia News 24, infatti, parrebbe che il brigadiere fosse entrato in contatto con i narcos del Parco Verde di Caivano, incarico che gli era stato conferito dalla DDA di Napoli e, dunque, capire la natura del ruolo a lui attribuito.

Gli interessi in ballo erano estesi anche nel salernitano e, nello specifico, nel Cilento.

 

Leggi anche