Home Attualità Nocera, novità sul trasporto scolastico 2015/2016

Nocera, novità sul trasporto scolastico 2015/2016

Covid-19

Italia
50,323
Totale Casi Attivi
Updated on 29 September 2020 4:18
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

È stato pubblicato sul sito ufficiale del Comune di Nocera Superiore un avviso riguardante il trasporto scolastico per l’A. S. 2015/2016 che si appresta a iniziare

La giunta ha stabilito le linee guida per un nuovo appalto del servizio che costerà 177mila euro per l’attuazione del Diritto allo Studio. Il servizio riguarderà alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado, prioritariamente, le cui residenze siano nelle zone periferiche del territorio comunale, nonché tutti gli alunni diversamente abili frequentanti ogni ordine di scuola del Comune.

Nocera, novità sul trasporto scolastico 2015/2016
Nocera, novità sul trasporto scolastico 2015/2016

I genitori interessati dovranno presentare una domanda di iscrizione entro il 10 settembre 2015, ritirando l’apposito modulo all’ufficio Pubblica Istruzione o online sul sito, consegnandolo all’ufficio protocollo successivamente.

Basterà allegare alla domanda: l’Attestazione Isee (redditi 2014) e la fotocopia della carta di identità.

La quota di compartecipazione sarà, ovviamente, calcolata in base al reddito familiare posseduto e il pagamento dovrà essere effettuato entro i primi 5 giorni di ogni mese.

Saranno previsti venti trasporti parascolastici in occasione di visite didattiche, ricreativo-culturali e a essere operativi saranno 7 scuolabus, sette unità di personale autista e nove unità di personale accompagnatore, garantendo un trasporto di circa 500 alunni. Le scuole interessate sono la Media Fresa-Pascoli di viale Europa, la San Giovanni Bosco di Pecorari, l’edificio di Portaromana, la De Amicis di Viale Croce, la L. Settembrini di via S. Clemente.

Un’opportunità in più per le famiglie e per quegli studenti che trovano difficoltà nel raggiungere i luoghi della formazione… se non fosse per le lamentele che continuano a girare sui sociale network..

Pare, infatti, che l’ente abbia aumentato le tariffe e che non menzioni affatto le agevolazioni per chi ha più di un figlio, per non parlare delle rimodulazioni per le mamme lavoratrici.

Venerdì 21 alle 18, l’Assessore ai Servizi alla Persona, Maria Stefania Riso, insieme al vicesindaco, Assessore alla Scuola e referente della nuova organizzazione del servizio, Maria Giuseppa Vigorito, incontreranno i genitori per informarli al meglio sulle novità introdotte.

LiveZon
zerottonove