Nave mercantile detenuta dalla Guardia Costiera di Salerno

salerno
foto: profilo Facebook ufficiale Guardia Costiera

Nave battente bandiera Liberiana detenuta nel porto di Salerno dal 13 marzo per carenze in materia di sicurezza della navigazione

Il personale della Capitaneria di Porto di Salerno, comandato dal Capitano di Vascello Giuseppe Menna, nell’ambito dell’attività di controllo a bordo delle navi battenti bandiera estera che approdano nel porto di Salerno (Port State Control), ha ispezionato e sottoposto a provvedimento di fermo una nave da carico battente bandiera Liberiana, di 9.962 tonnellate di stazza lorda proveniente da Alessandria d’Egitto.

Sull’unità, adibita al trasporto di contenitori, sono state rilevate delle deficienze in materia di sicurezza della navigazione, tali da rendere la nave mercantile al di sotto dei livelli minimi di sicurezza richiesti dalla normativa di settore nazionale ed internazionale.

In particolare, gli uomini della Guardia Costiera, durante i controlli, hanno riscontrato il mancato funzionamento di un boccaporto avente la funzione di evitare l’entrata di vie d’acqua nelle stive del carico. La piena efficienza di questi dispositivi permette di salvaguardare la vita dell’equipaggio, della nave stessa, nonché dell’ambiente marino e costiero.

La nave è ferma in banchina dal 13 marzo, data dalla quale sono in corso i controlli della Guardia Costiera e resterà in porto sino alla rettifica delle deficienze riscontrate.

Tale attività di controllo è effettuata in aderenza a convenzioni, accordi internazionali e direttive comunitarie sulla salvaguardia della vita umana in mare e della tutela ambientale, volta ad assicurare che i traffici marittimi siano effettuati nel rispetto degli standards sviluppati a garanzia della tutela dell’ambiente marino, dei lavoratori marittimi e della sicurezza della navigazione in generale.