Napoli-Crotone nel segno dei giovani, termina 3 a 2

Napoli-Crotone

Napoli-Crotone 3 a 2. Il Campionato Primavera si è svolto il 17 gennaio 2015, presso il Centro Sportivo Sant’Antimo di Napoli, con inizio alle ore 12

Napoli-Crotone. Riprende, dopo un mese di stop per la pausa Natalizia,  il campionato primavera. Nel Napoli molte assenze, come quella di Guardiglio e Romano, che scontano un turno di squalifica e quindi per loro solo tribuna. Il Crotone, invece, dopo molte peripezie riesce quasi a ricomporre la formazione tipo, con una difesa giovanissima dove il napoletano Faiello ed il nazionale Nicoletti (classe ’98) sono guidati dall’esperienza di De Marco ed il possente Tsouka-Dozi.

Napoli-Crotone
Napoli-Crotone: Antonio Romano spettatore contro il Crotone.

Queste le formazioni:

NAPOLI : Contini, Girardi, Luperto, Prezioso,  Supino, Mangiapia, Palmiero (88° Selva), Gaetano, Bifulco, Persano (80° Negro) e Cicerello (46° De Simone G.)
A disposizione: Gionta, Palumb, De Simone F., Di Fiore,D’Ignazio,  Frulio, Esposito, Di Maiolo e Granata. Tecnico : Giampaolo Saurini.

CROTONE : Lewandowski,  Faiello (88° Moriggi), Tzouka-Dozi, Assisi, Nicoletti, Cava, De Marco , Foresta, Tripicchio, Spagnolo, Otranto ( 70° Pupa)e Cava.
A disposizione: Calandra, Carvelli, Colacchio, Castorina, Morabito e Moriggi. Tecnico G. Tortora.

Napoli-Crotone
Napoli-Crotone: esultanza del giovane Negro (n. 19) classe ’98.

Napoli-Crotone. Spunto interessante di questa gara è rappresentato dalla presenza in campo di ragazzi nati nel ’98. Precisamente, nel Crotone il n. 3 Nicoletti, un nazionale under 16 che ha giocato con buona intensità tutta la gara. Nel Napoli invece Negro, sempre classe ’98 che subentrando all’attaccante di ruolo Persano, nei suoi tredici minuti di gioco si e fatto trovare pronto all’appuntamento con il goal, concludendo al meglio una bellissima azione insistita sulla destra operata dal nazionale Bifulco. Solo panchina invece per l’altro ragazzo nato nel 1998, il n. 18 del Napoli D’Ignazio.

La gara Napoli-Crotone, terminata sul risultato di parità (0-0) nel primo tempo, si è infiammata nel secondo tempo. Al 5° della ripresa, Crotone in vantaggio con una bella esecuzione dal limite di Tripicchio che trova l’opposizione di Contini, il tiro è violentissimo e la deviazione del portiere, incoccia prima sulla traversa e  di ritorno sulla sua schiena tornando in rete. La reazione del Napoli immediata. Al 7° della ripresa, inebriante dribbling di Bifulco, che viene falciato in area calabra. Calcio di rigore eseguito da Prezioso, che spiazza Lewandowski, ma questo non cancella una sua eccellente prova complessiva.

Napoli-Crotone
Napoli-Crotone: Prezioso (n. 4) spiazza il portiere sul rigore.

Passano solo nove minuti ed al 16° della ripresa, un bel cross di Prezioso in area calabra viene spizzato di testa da Persano e si insacca nell’angolino alto dove Lewandowski non può arrivare: Napoli in vantaggio. Il Crotone non molla e sulla fascia destra cresce anche il Napoletano Faiello che più frequentemente si porta in avanti in occasione delle pericolose ripartenze del Crotone.

Napoli-Crotone
Napoli-Crotone: Giuseppe Faiello, classe ’97 primavera Crotone.

Napoli-Crotone. Al 32° (2t), sull’ennesimo contropiede, ribatte in malo modo la difesa partenopea. Il n. 8 Foresta di prima intenzione, vedendo arrivare la ribattuta, opera un magistrale pallonetto che dalla distanza si insacca alle spalle di Contini per la parità di due a due. La gara sembra avviarsi sul risultato finale di parità ma uno stremato Bifulco trova la forza di operare un’ennesima azione insistita delle sue e dal limite mette al centro dove il neo-entrato Negro mette in rete ed al 44° fà esplodere la sua gioia andando ad abbracciare tutta la panchina presieduta da mister Saurini. La vittoria del Napoli per 3 a 2, mortifica la conduzione di gara del Crotone, ma premia la tenacia di un Napoli mai domo fino al triplice fischio finale del Sig. Viotti di Tivoli.

Napoli-Crotone
Napoli-Crotone: il Sig. Viotti di Tivoli.

Napoli-Crotone. Per questa gara la direzione del Sig. Viotti è stata assistita dai Sig.ri Bernabei di Tivoli e Grossi di Frosinone. Tanti i cartellini gialli: Nicoletti, Faiello, Spagnuolo e Foresta per il Crotone, reo quest’ultimo per aver dismesso la casacca a seguito del goal; Supino, Mangiapia, De Marco e Gaetano del Napoli.

Articolo precedenteBallo di Cenerentola al Teatro Augusteo
Prossimo articolo7 misure cautelari per organizzazioni criminali dedite all’usura
Avatar
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...