Museo vivo del mare



Domenica 24 aprile alle ore 11:30 a Pioppi, sarà ripresentato al pubblico il “Museo vivo del mare e museo vivente della Dieta Mediterranea” dopo un lungo intervento di ristrutturazione

All’evento saranno presenti numerose cariche, nello specifico: Stefano Pisani, sindaco di PollicaRossella Muroni, presidente nazionale Legambiente, Fulvio Bonavitacola, vicepresidente e assessore all’Ambiente della Regione Campania; Tommaso Pellegrino, presidente del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni; Corrado Martinangelo, segreteria politica del ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina; Giovanni Corbetta, direttore di Ecopneus; Michele Buonomo, presidente di Legambiente Campania.

Domenica, sarà conferita a Sergio Castellitto la cittadinanza onoraria di Pollica; decisione presa all’unanimità durante il Consiglio Comunale del 12 Aprile, in seguito alla grand
e empatia del attore, ed allo straordinario successo della fiction Rai “il sindaco pescatore” che lo ha visto protagonista lo scorso Autunno nel ruolo del sindaco di Pollica Angelo Vassallo ucciso cinque anni fà.

museo vivo del mare pollicaI lavori di restauro hanno interessato la sede, Palazzo Vinciprova; al piano inferiore del Palazzo è ubicato il Museo Vivo del Mare con la postazione interattiva sul ciclo delle acque, realizzata in collaborazione con Consac spa, con le tre sale e dodici vasche, che ricostruiscono gli habitat marini tipici delle coste cilentane, una delle aree marine italiane di inestimabile bellezza
e di maggior pregio ambientale. Una particolare attrazione è rappresentata dalla sezione multimediale dedicata alle tartarughe marine, la vasca delle specie aliene, e quella che mette in evidenza il problema dei rifiuti in mare.

Al piano Superiore invece si trovano i locali dedicati alla Dieta Mediterranea, realizzati grazie al sostegno di Alma Seges realizzato dall’architetto Roberta Pastore – giovane salernitana scelta da Renzo Piano per il suo progetto G124 – attraverso una progettazione partecipata con la popolazione locale e che presenta testimonianze dirette della permanenza di Ancel Keys,padre della dieta mediterranea, a Pioppi e dei suoi studi.

Ulteriore caratteristica del suddetto museo è che non si limita solo all’interno di Palazzo Vinciprova, ma prosegue anche all’esterno con sentieri e orti didattici ancora una volta dedicati alla Dieta Mediterranea.

Leggi anche