Home Territorio Baronissi Murales a Baronissi, scoppia la polemica

Murales a Baronissi, scoppia la polemica

Covid-19

Italia
13,791
Totale Casi Attivi
Updated on 12 August 2020 22:37
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Un murales comparso a Baronissi ha provocato l’indignazione del rettore dell’Università Aurelio Tommasetti. Immediata la risposta del sindaco Gianfranco Valiante: “Ne ho disposto l’immediata rimozione”

È comparso nei giorni scorsi un murales a Baronissi raffigurante due scimmie e la caricatura di quello che sembrerebbe essere il Ministro dell’Interno Matteo Salvini. Ad accompagnare il disegno, la scritta “49 milioni… di anni fa”. 

- Advertisement -

L’episodio ha scatenato l’indignazione del rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Aurelio Tommasetti, candidato alle ultime elezioni europee con la Lega. Il messaggio è stato trasmesso attraverso i suoi canali social ufficiali, su cui si legge: “Vi sembra normale che a Baronissi un sindaco piddino autorizzi un murales di questo tipo contro un Ministro della Repubblica?#èsemprecolpadisalvini”.

La risposta del sindaco Valiante

L’accusa, quindi, è quella di aver permesso la realizzazione del disegno ed è direttamente rivolta al sindaco della città della Valle dell’Irno, Gianfranco Valiante, la cui risposta non si è fatta attendere: “Leggo ora, da un post, di un murales – di cui non conoscevo l’esistenza – spuntato su una murata del Parco della Rinascita e realizzato da un writer non ufficialmente invitato dall’associazione organizzatrice di Overline, la manifestazione internazionale di street art che ospitiamo ogni anno a Baronissi. Riporta un’immagine offensiva del Ministro dell’Interno Matteo Salvini. Ne ho disposto l’immediata rimozione.”

“Pur rispettando il diritto alla satira e alla creatività – prosegue il Primo Cittadino – , tale atteggiamento non rientra nello stile del sottoscritto né in quello dell’Amministrazione che mi onoro di guidare. Spero si plachino le strumentali polemiche politiche che nulla hanno a che fare con l’arte, con Overline e con la nostra amministrazione comunale, democratica e rispettosa delle istituzioni. Sulla stessa murata del disegno “incriminato”, un artista nostro concittadino ha realizzato un murales dedicato all’integrazione che vede disegnata un’immigrata ospite a Baronissi con il progetto Sprar. Preferiamo parlare di queste esperienze di integrazione e accoglienza. Chiedo scusa per l’inconveniente – lo farò anche con uno scritto privato – al Ministro Salvini a cui però non manca l’ironia.

LiveZon
zerottonove