A Mercato San Severino lo spettacolo di fine anno del Centro Danza Tersicore



saggio

Le allieve del Centro Danza Tersicore di Mercato San Severino, guidate da Antonella Costabile, hanno colorato il palco del Teatro Comunale con lo spettacolo di fine anno

Tu chiamale, se vuoi, emozioni” cantava Battisti qualche anno fa ed è  questa la definizione giusta per le sensazioni che ha creato negli spettatori il Galà del Centro Danza Tersicore di Mercato San Severino.
Sul palco del Teatro Comunale di Mercato San Severino, per il consueto appuntamento di fine anno accademico, le allieve di Antonella Costabile hanno dato vita ad un magnifico spettacolo che ha emozionato ed entusiasmato il folto pubblico che ha assistito ad una vera e propria escalation di esibizioni.

A dare il via alla due giorni di arte coreutica sono state le allieve dei corsi inferiori che, a dispetto dell’età, hanno dimostrato di avere già ben compreso lo spirito che anima la loro insegnante: la grande passione per la danza, coltivata fin da piccola e la “missione “di trasmetterla a tutti coloro che scelgono questa disciplina artistica che è fondamentale per lo sviluppo armonico e salutare di ogni individuo.

La danza è impegno, rigore, disponibilità e spirito di sacrificio – ha ricordato Antonella Costabile alle allieve di tutti i corsi, sottolineando che – le gratificazioni che non solo si ottengono alla fine dell’esibizione, ma soprattutto nel percorso della vita e che ripagano di ogni sforzo e rinuncia”.

Il Centro Danza Tersicore archivia, con grande soddisfazione un altro anno ricco di impegni, di formazione e concorsi con una serata che, in particolare, ha visto brillare tre stelle che, completato il percorso di studi, hanno raggiunto l’agognato momento del diploma: Marianna Manzi ( accompagnata e diplomata dal ballerino del musical Notre Dame de Paris, Luca Calzolaro), Antonia Fenza e Sabrina D’Aponte (col ballerino Andrea Serrao e diplomate dal maestro Luigi Ferrone, già primo ballerino del Teatro San Carlo di Napoli), hanno interpretato il pas des deux preparato per questa occasione che rappresenta un punto di arrivo, dopo anni di lezione ed esami vari sostenuti per la verifica della preparazione ed  un trampolino di lancio verso il professionismo  per chi voglia fare della danza la scelta di vita professionale.

Sotto lo sguardo attento, il piglio severo e rigoroso della maestra Antonella, capace di farsi mamma amorevole dei suoi allievi, il Galà ha spaziato dalla danza classica a quella moderna e contemporanea, dal musical all’Hip Hop, dal laboratorio coreografico alle danze storiche e popolari, riscuotendo gli ampi consensi del pubblico che ha salutato con calorosi applausi ogni esibizione.

A conclusione dello spettacolo, presentato dalla giornalista Rosaria Coppola, palco gremito di allievi, ballerine del team professionistico, ex allieve, che hanno portato in scena apprezzatissimi  “fuori programma” , con i maestri Roberto D’Urso, Marcella Romano, Simona Marigliano, le  assistenti Rosa Persico e Paola Corbisiero alle classi di danza che insieme hanno composto l’immagine festosa della grande famiglia “Tersicore “ che continuerà a diffondere l’amore per la danza, come vero stile di vita.

Leggi anche