Montesano Sulla Marcellana, sequestrata una discarica abusiva da parte dei Carabinieri

Un’area di circa 500 metri, insita all’interno di una delle isole ecologiche del Comune di Montesano Sulla Marcellana è stata posta sotto sequestro dai Carabinieri. Deferite dieci persone, cui sono state notificate anche diverse contravvenzioni

Nella giornata di oggi i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Tenente Davide Acquaviva,  in seguito a mirati controlli condotti in funzione di verifica del rispetto della normativa nel settore ambientale e di corretto smaltimento dei rifiuti speciali, hanno deferito in stato di libertà 10 persone, imprenditori, addetti e funzionari comunali, procedendo anche al sequestro un’area di circa 500 metri quadri insita nell’isola ecologica del Comune di Montesano sulla Marcellana, oltre ad un autocarro utilizzato per il trasporto dei rifiuti.

Montesano Sulla Marcellana

I militari della Compagnia, in collaborazione con il personale del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, a seguito di accertamenti ambientali, hanno accertato che nell’area sequestrata ed adibita a centro di raccolta, venivano gestite  senza specifiche autorizzazioni, la raccolta ed il trasporto di rifiuti speciali, anche pericolosi, mediante veicoli privi di idoneità ed iscrizione all’Albo Nazionale dei Gestori ambientali ed in violazione alle prescrizioni imposte sul trasporto intermodale ed alla tracciabilità di rifiuti mediante SISTRI.
Il SISTRI, Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, nato su iniziativa del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare permette, mediante la registrazione del flusso in entrata ed in uscita degli autoveicoli nelle discariche, l’informatizzazione della tracciabilità dei rifiuti speciali a livello nazionale e dei rifiuti urbani della Regione Campania, di cui l’Arma dei Carabinieri gestisce i processi ed i flussi di informazioni in esso contenuti.
Nel corso delle operazioni, i Carabinieri hanno elevato anche contravvenzioni per circa 2.000 euro a seguito di accertate violazioni al codice della strada a seguito di specifici controlli sugli autoveicoli utilizzati per il trasporto rifiuti.