Montecorvino Rovella: coltivazione sperimentale di cannabis terapeutica



coltivazione cannabis montecorvino rovella
Immagine da Pixabay

A Montecorvino Rovella creata la prima coltivazione sperimentale di cannabis terapeutica in Italia. Istituito un centro di ricerca per il controllo, lo sviluppo e la sperimentazione dei cannabinoidi

E’ stata creata, a Montecorvino Rovella, la prima coltivazione sperimentale di cannabis terapeutica in Italia. L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici ha istituito REICA (Centro di Ricerca sui Cannabinoidi), un centro di ricerca per il controllo, lo sviluppo e la sperimentazione dei cannabinoidi. A riportare la notizia è SalernoToday.

REICA è frutto di oltre dieci anni di lavoro, 5.000 analisi effettuate, 1300 aziende partner della filiera canapicola, 7 progetti di ricerca e la sinergia di tre enti di ricerca quali l’IZSM, IRCCS Pascale di Napoli e l’Università Federico II.

L’IZSM condurrà, in stretta collaborazione con il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università Federico II di Napoli e l’IRCCS Pascale, studi clinici dedicati all’utilizzo della cannabis terapeutica per il trattamento di diverse patologie, fra cui quelle oncologiche, come coadiuvanti ai trattamenti immunoterapici.

Di fondamentale importanza ai fini di ricerca sarà inoltre la coltivazione sperimentale di cannabis con THC grazie ai primi stabilimenti indoor in Italia creati nella città di Montecorvino Rovella, al fine di selezionare varietà terapeutiche per il Ministero della Salute.

Leggi anche