Molestie e maltrattamenti in famiglia: 4 arresti nel salernitano



molestie

La minore, oltre ad essere denutrita e percossa, sarebbe stata vittima di molestie sessuali da parte dei genitori, del fratellastro e della coniuge di quest’ultimo

Nella giornata di oggi, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile del Comando Compagnia Carabinieri di Salerno, supportati dal personale del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore e della Compagnia di Amalfi, su richiesta di questa Procura hanno dato esecuzione a quattro ordinanze di misura cautelare personale, emessa dal GIP presso il Tribunale di Salerno, per i delitti di atti sessuali con minorenne e violenza sessuale aggravata in concorso.

L’attività investigativa iniziata già nel 2017 per il reato di maltrattamenti in famiglia, ha consentito di accertare anche il compimento di atti sessuali commessi in danno di minore e maturati in ambito domestico. Dalle successive attività investigative è emerso che al compimento degli atti sessuali avrebbero partecipato, oltre ai genitori della minore, il fratellastro e la coniuge di quest’ultimo.

Le indagini hanno altresì disvelato la condizione di abbandono materiale e morale in cui era costretta a vivere la vittima, non adeguatamente nutrita, percossa per futili motivi e costretta a svolgere le pulizie di casa e ad accudire la sorellina minore. I responsabili di tali delitti sono stati tutti sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari ad eccezione del padre della bambina per il quale è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

Leggi anche