Mister Turi : nel Viareggio del futuro anche la Salernitana



Alla vigilia della gara di campionato primavera contro il Lanciano, Zerottonove ha intervistato il Mister rivelazione della prima fase del campionato girone “C”, Sig. Mario Turi, per un’anteprima del prossimo Torneo di Viareggio.Mario Turi Juve Stabia Primavera

La Juve Stabia Primavera, si prepara al meglio per l’esordio assoluto al Torneo Internazionale di Viareggio detto anche “Coppa Carnevale” che da anni, e siamo alla sessantacinquesima edizione, rappresenta un trampolino di lancio per tantissimi giovani che si affacciano al mondo professionistico del calcio mondiale. La Campania è rappresentata da ben tre squadre: Napoli, Avellino e Juve Stabia.

Juve Stabia primavera 2012-13

CR.: “Mister come vede il suo girone dove sono state inserite Lazio, Stella Rossa e Mutual Uruguaya?”

Mr.Turi: “ Diciamo che non ci poteva essere esordio più difficile. Io penso che dei dodici Gironi, il nostro è quello più equilibrato. Non ci sono squadre con valori assoluti, come la Juventus detentrice della coppa, l’Inter il Genoa, la Fiorentina e il Napoli, che sono considerate favorite, ma ci sono squadre che fanno dell’intensità e dell’agonismo il proprio punto di forza. La Lazio la conosciamo benissimo. Sappiamo che è la favorita del girone e con il tesseramento di Keita, ha sicuramente completato una rosa già molto competitiva. La Stella Rossa ha una vecchissima tradizione e di tutto rispetto. Il Mutual invece è una squadra sud americana e quindi validissima sotto il profilo del palleggio e della tecnica. A noi interessa poco la forza dei nostri avversari e pensiamo a dare il massimo per raggiungere un risultato storico che è quello del superamento del turno, per dare soddisfazioni a noi e soprattutto alla società che ha fatto un grosso sforzo economico per la partecipazione a questo torneo che ha un rilievo internazionale. Il nostro organico è lo stesso di quello che partecipa al campionato, dovremmo valutare solamente se qualche nostro ragazzo sarà trattenuto in prima squadra e poi abbiamo l’ex attaccante del Napoli, Amico, che la Juve Stabia ha preso dalla Ternana . Ci tengo a sottolineare la partecipazione di tre squadre Campane: Napoli, Avellino e Juve Stabia. Ciò dimostra che da Noi si stà prendendo in seria considerazione il settore giovanile.

Giovani del Napoli primavera 2012-13

Il Napoli lo conosciamo benissimo ed è una compagine favorita per la vittoria del Torneo, così come in Coppa Italia e in Campionato, i miei più sinceri auguri a Mister Saurini con il quale ho condiviso il corso a Coverciano. L’Avellino è un bellissima realtà, merito al Direttore Paolo Vecchia che stà imboccando la strada giusta con la berretti che è nei primi posti della classifica con Latina e Frosinone. Sicuramente venderà cara la sua pelle nel suo girone dove la favorita è la Juventus.”

AVELLINO

CR.: “ Una domanda provocatoria: qual è la sua opinione sul far disputare le gare del Campionato Primavera immediatamente prima dell’inizio delle gare delle prima squadra?”.

Mr.Turi: “Non so se sarebbe possibile far giocare le Primavera prima delle gare della prima squadra, in quanto la nostra burocrazia anche nello Sport è molto complessa. Sicuramente sono dell’idea che le squadre Primavera dovrebbero avere molta più visibilità, poichè hanno tra le loro fila i campioni del futuro. Cosa fondamentale sarebbe invece avere un proprio stadio, dove ogni Primavera si possa sentire di casa e a proprio agio.”

Visto che il cordiale incontro con l’Allenatore Turi, si è svolto a Gragnano (NA),  alla presenza di un “storico tifoso delle Vespe” , il Sig. Vittorio Pettinato, abbiamo pensato di rivolgere un’ultima domanda che per taluni potrebbe sembrare scottante.

Mr. Turi  e Vittorio Pettinato

CR.: “Mister stiamo attendendo un’altra grande squadra Campana : La Salernitana!”

Mr.Turi: “La Salernitana la attendiamo tutti a braccia aperte, in quanto è stata ed è una delle società che ha sempre creduto nel settore giovanile, ha avuto grandi allenatori che hanno fatto scuola, esempio eclatante l’indimenticato Delio Rossi. E poi le categorie che sta oggi affrontando non sono consone alla Salernitana che merita le piazze di B e di A.”

CR.: “ I nostri migliori auguri di successo all’Uomo di Sport Mario Turi, che, spezzando una lancia a favore di chi ama il calcio puro, ci ha anche indicato l’unicità di intenti che si deve prefiggere il Calcio Giovanile Campano, che sia esso Napoletano, Stabiese o Salernitano. Ferma condanna per tutti quegli “stupidi” che fomentano inutili rancori legati al territorio che arrecano danni di immagine ma soprattutto rovinano i sani programmi delle società calcistiche che operano con grossi sacrifici”.

Leggi anche



Articolo precedenteVolti diversi lo stesso destino di Alfonso Ferraioli
Prossimo articoloCus Salerno: Al via la selezione per la costituzione della rappresentativa universitaria di Calcio a 5
Avatar
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...