HomeAttualitàMercato San Severino: finanziata con 358mila euro la palestra del plesso scolastico...

Mercato San Severino: finanziata con 358mila euro la palestra del plesso scolastico di Sant’Angelo

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
492,457
Totale Casi Attivi
Updated on 27 November 2022 1:30
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Mercato San Severino, 358mila euro per la riqualificazione della palestra a servizio del plesso scolastico di Sant’Angelo

È l’importo del finanziamento ottenuto dall’esecutivo Somma nell’ambito del PNRR – Investimento 1.3 “Piano per le infrastrutture per lo sport nelle scuole” Next Generation EU.

Il progetto di fattibilità, approvato con Delibera di Giunta n.47 lo scorso 4 marzo, è stato ritenuto ammissibile e idoneo al finanziamento per gli interventi previsti: riqualificazione architettonica, funzionale e messa in sicurezza della struttura, efficientamento energetico per l’utilizzo delle fonti rinnovabili.

«Sarà una palestra green, sicura, sostenibile ed attrezzata – dichiara il sindaco Antonio Somma – questo è il vestito progettuale che a marzo scorso, a seguito dell’avviso diramato dal Ministro dell’Istruzione, abbiamo candidato a finanziamento e che è stato giudicato con parere favorevole dalla Commissione. L’accesso alle fonti energetiche rinnovabili (acqua, sole, vento) ci consentirà di avere un importante risparmio in bolletta riducendo i consumi elettrici e idrici e di attuare in maniera pratica le politiche a tutela dell’ambiente già presenti nell’Agenda della Comunità Europea. Il PNRR, attraverso le sue declinazioni, è un’opportunità irripetibile da cogliere e, anche stavolta, il Comune di Mercato S.Severino, attraverso i suoi Uffici e le linee d’indirizzo dell’Amministrazione, si è fatto trovare pronto».

Le principali strategie ambientali messe in campo dalla proposta progettuale al fine di garantire la sostenibilità dell’intervento nel suo complesso possono riassumersi nei seguenti punti:

•             produzione di energia da fonti rinnovabili;

•             ottimizzazione dei consumi di energia elettrica e dei consumi idrici;

•             impiego di materiali a ridotto impatto ambientale che siano durevoli, eco-compatibili, di provenienza locale e prodotti con il minimo utilizzo di energia e che, nello stesso tempo, permettano di raggiungere elevate prestazioni in termini di isolamento termico ed acustico.