HomeAttualitàMercato San Severino: nessun aumento delle tasse comunali

Mercato San Severino: nessun aumento delle tasse comunali

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
73,750
Totale Casi Attivi
Updated on 22 October 2021 13:21
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Nessun aumento delle tasse comunali su rifiuti e Imu: il Consiglio comunale di Mercato San Severino conferma le precedenti aliquote. Le parole di Fabio Iannone

“Il Consiglio comunale di ieri, ha confermato le precedenti aliquote delle tasse comunali. Pertanto, non c’è nessun aumento delle tasse comunali sui rifiuti (Tari) e Imu“. A dirlo è il Dott. Fabio Iannone, Presidente del Consiglio Comunale di Mercato San Severino.

“Visto il perdurare della pandemia da Covid-19 – prosegue Iannone -, il Consiglio comunale ha ritenuto doveroso non aumentare le tasse comunali. Si tratta di un piccolo, ma ripeto, doveroso aiuto a famiglie, negozianti e imprenditori, penalizzati dall’emergenza epidemiologica. Ringrazio il sindaco, Dott. Antonio Somma, e i colleghi Consiglieri per la sensibilità mostrata su questo argomento”.

Il Consiglio comunale, nella medesima seduta, ha approvato il Regolamento per l’applicazione della tassa sui rifiuti (Tari), aggiornato ai sensi della normativa vigente, e le tariffe 2021 destinate a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

L’amministrazione Somma ha confermato le aliquote, le detrazioni e le tariffe già vigenti nel 2019 e ha introdotto agevolazioni straordinarie correlate all’emergenza sanitaria in atto in favore di quei soggetti che hanno maggiormente subito gli effetti diretti e indiretti delle restrizioni imposte per contrastare l’emergenza epidemiologica.

“Sono state introdotte – continua Fabio Iannone – riduzioni della quota variabile delle tariffe, sia in favore delle attività economiche, sia in favore dei nuclei familiari economicamente svantaggiati. Le riduzioni tariffarie introdotte, saranno applicate d’ufficio, direttamente all’interno degli avvisi di pagamento che il Comune trasmetterà ai contribuenti con riferimento all’anno d’imposta 2021, senza necessità di alcuna istanza o altro appesantimento burocratico per l’utente”.

Per il 2021, considerato il protrarsi della situazione emergenziale, il pagamento della Tari, dovrà essere effettuato in 4 rate, con scadenza il 28 settembre 2021, il 28 novembre 2021, il 28 gennaio 2022 e il 28 marzo 2022. Intanto, la società che cura la raccolta dei rifiuti, sta distribuendo, gratuitamente, alle famiglie i contenitori in plastica da utilizzare per il conferimento dei rifiuti, che sostituiranno le buste di plastica e che dovranno essere utilizzati da ottobre prossimo.

“Anche in questo caso – conclude Fabio Iannone – non c’è nessun costo per i cittadini. I secchi in plastica sono distribuiti gratuitamente alle famiglie dalla società che cura la raccolta dei rifiuti”.

La percentuale della differenziata a Mercato San Severino, che negli anni passati era indicata come città-modello, è in crescita e ora si attesta al 68% circa.