Mercato San Severino, tenta di corrompere un agente: arrestato

salerno

Mercato San Severino, tenta di corrompere un poliziotto: un marocchino arrestato dopo un controllo stradale. Aperto un fascicolo dalla Procura di Nocera Inferiore

Istigazione alla corruzione e ricettazione in concorso: queste le accuse in capo a due cittadini di origine marocchina. I due sono stati fermati nei pressi della barriera autostradale di Mercato San Severino, sull’A30.

I soggetti

E.O.R., di 48 anni residente a Campagna, è stato arrestato in flagranza per istigazione alla corruzione e ricettazione, viaggiava con E.S.A., 43enne residente ad Angri, denunciato a piede libero.

All’interno del Ducato – come riporta il quotidiano Il Mattino – sono stati trovati attrezzi da lavoro quali trapani, smerigliatrici, saldatrici, apparecchiature elettroniche, televisori Led, computer portatili, telecamere di sorveglianza e monitor.

I due, pregiudicati, non sono stati in grado di giustificare il possesso di quella merce. Uno dei due ha, inoltre, provato ad evitare l’arresto tentato di corrompere un agente di Polizia. Ovviamente inutilmente.