Mercato S. Severino, si chiude l’era post-terremoto



Finalmente, il Comune di Mercato S. Severino ha fatto sgomberare l’area dei prefabbricati leggeri di Spiano, presente sin dal terremoto del 1980

Il sindaco del Comune di Mercato S. Severino Giovanni Romano non ha dubbi: l’era post-terremoto è finalmente giunta al capolinea. Come mai? Perché, avendo finalmente sgomberato l’area riservata ai prefabbricati leggeri di spiano, si è chiuso un capitolo, e la città intera adesso può guardare al futuro conscia del fatto che quanto attuato dal Comune sia un’operazione che per l’appunto mette per sempre la parola fine alle conseguenze materiali dei tragici eventi afferenti al terremoto dell’ormai lontano 1980.

Mercato S. Severino, si chiude l'era post-terremoto
Mercato S. Severino, si chiude l’era post-terremoto

Certo, al fine di sgomberare l’area in questione sono accorsi circa 35 anni, ma in fin dei conti ciò che conta è che per fortuna l’attuale giunta si è impegnata per lo scopo in questione, e come detto in tal modo la città del salernitano ha messo finalmente una pietra sopra a quel tragico evento, e le diverse conseguenze che tale terremoto portò, in qualche modo -per lo meno nell’ambito della materialità- restano a questo punto un ricordo, anche se comunque doloroso per i familiari, gli amici e i conoscenti di coloro che furono le vittime.

Leggi anche