Mercato immobiliare, Salerno in crescita



Secondo i dati dell’Osservatorio Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, il mercato immobiliare salernitano, del secondo trimestre del 2015, è in crescita

Secondo l’Agenzia delle Entrate il mercato immobiliare nel secondo trimestre di quest’anno ha registrato, rispetto all’anno precedente, una crescita del +2,6% nell’intera provincia e un +16,8% nel capoluogo. Si pensi che nello stesso periodo la media italiana è del +9,6%.

Quello del mercato immobiliare salernitano è un trend che si allinea con la crescita delle nuove erogazioni di mutui destinati all’acquisto di immobili nei primi 8 mesi del 2015, circa +86,1%, che in termini assoluti si traduce in 28,9 miliardi di euro (su base nazionale) erogati dalle banche, rispetto ai 15,5 miliardi del 2014.

mercato immobiliare
Mercato immobiliare – ANCE Salerno

Secondo l’ANCE, a Salerno, nei primi 6 mesi del 2015 sono andate a buon fine 500 compravendite nel settore residenziale con un aumento del 2,6% nel secondo trimestre rispetto ai primi tre mesi dell’anno. Su tutto il territorio provinciale sono state, invece, vendute 2.849 unità immobiliari con un incremento del 3,3% nel secondo trimestre 2015 rispetto al primo.

Il mercato immobiliare regionale ha registrato nel periodo sopracitato +4,9% considerando i territori provinciali nel loro complesso, e +4,5% considerando i comuni capoluogo. Tali tassi di crescita, però, sono inferiori alla media delle regioni del Sud, le quali registrano un +5,1% per le intere province e un +9,5% per i comuni capoluogo.

In questo contesto, è Napoli a rivelarsi trainante, soprattutto nell’ambito dei comuni capoluogo (2.764 compravendite), seguito dai comuni di Salerno (500); Benevento (226); Caserta (198) e Avellino (142). A guardare le aree provinciali la dinamica è più o meno uguale.

mercato immobiliareA livello nazionale, secondo la nota trimestrale dell’OMI-Agenzia delle Entrate, il mercato immobiliare italiano nel II trimestre 2015 risulta in netto recupero. Il settore residenziale mostra un forte rialzo rispetto allo stesso periodo del 2014, +8,2%, che nelle città capoluogo raggiunge quasi i dieci punti percentuali.

Per il Presidente dell’ANCE Salerno, Antonio Lombardi la ripresa del mercato immobiliare si colloca in un contesto di ritrovata fiducia da parte delle famiglie che iniziano a far circolare i risparmi congelati nel pieno periodo di crisi. Ciò crea dei riflessi positivi sulle imprese del comparto edile, ma non è una vera ripartenza. Manca ancora un piano organico di investimenti pubblici per l’intera filiera delle costruzioni.

Leggi anche