Meningite, all’ASL di Salerno vaccino gratis

Possono beneficiare del vaccino gratis contro la meningite i nati dopo il 12° mese, i giovani dagli 11 ai 18 anni e chi soffre di alcune patologie

Meningite. Nonostante il panico degli ultimi giorni scoppiato dopo la segnalazione di alcuni casi di meningite, a Salerno pare che nessuno sia stato ricoverato con sintomi riconducibili alla malattia.

All’Asl di Salerno però, come in molte altre città, si può beneficiare del vaccino gratuitamente se si appartiene alle categorie più a rischio di contagio.

L’azienda sanitaria ha quindi previsto – come rivela il quotidiano la Città – questa offerta per coloro che sono nati dopo il dodicesimo mese di vita, per i giovani dagli 11 ai 18 anni e per chi soffre di particolari patologie il cui sistema immunitario è già compromesso.

Meningite: non c’è alcuna epidemia

Nelle ultime settimane c’è stato un boom di richieste per il vaccino anti-meningite, a causa del panico che in breve tempo è dilagato nelle città.

Il Ministero della Salute però, tiene a precisare che “al momento non esiste alcuna epidemia e la circolazione dei germi che causano la malattia è in linea coi numeri degli ultimi anni“. 

Sarebbe dunque una psicosi ingiustificata anche per Carlo Signorelli, presidente della Società italiana di igiene e medicina preventiva (Siti), il quale ha chiarito che i casi attualmente registrati non sono in eccesso rispetto al trend storico.

A causa però di questo crescente panico da meningite, Signorelli spiega che “in alcune Asl delle Regioni dove si sono registrati più casi, si sta iniziando a verificare una carenza di vaccini, come in Toscana, Lazio e Veneto. Inoltre – aggiunge – dal momento che le aziende farmaceutiche stanno privilegiando la fornitura al Sistema sanitario nazionale, nelle farmacie c’è difficoltà a reperire il vaccino“.

Le autorità in primo luogo dovrebbero chiarire in tutte le città per quali categorie è consigliato il vaccino contro il meningococco C, evitando assalti ingiustificati.