McItalia Job Tour: di 2000 candidature, 100 colloqui per 30 posti



McItalia Job Tour a Salerno, 2000 candidature per 30 posti. In 100 ad affrontare i colloqui

Una tappa da tour de force questa del McItalia Job Tour che si sta svolgendo in piazza Cavour di Salerno.
Sono cominciate alle 10.00 le selezioni dei giovani candidati per i 30 posti per steward e hostess che saranno impiegati nel nuovo ristorante che sarà aperto nel nuovo centro commerciale di SalernoLe Cotoniere.

Delle circa duemila candidature, si è proceduto ad uno scorporo iniziale secondo le disponibilità dei candidati: preferiti quanti hanno dichiarato la flessibilità di poter lavorare su turni, part-time. A questi è stato somministrato un test psicologico dal quale sono usciti indenni i cento candidati che oggi hanno affrontato il colloquio.
A queste persone arriverà una mail per conoscere il risultato del colloquio e, se supereranno anche questo step,  avranno un nuovo incontro con i selezionatori previsto per i primi di Novembre.

I criteri di scelta, ha dichiarato Enrica Perego del team Risorse Umane di McDonald’s, sono «innanzitutto la voglia di lavorare, poi buone doti relazionali e predisposizione al lavoro in team perché si lavora in spazi stretti e bisogna coordinarsi. Per il resto, non ci sono altri criteri: non guardiano all’età, alle esperienze passate, al sesso e,  fatto salvo il buon senso, neanche la territorialità.»

La Responsabile ha spiegato che la McFamily è aperta anche alle mamme: facendole notare che nel nostro contesto sociale, purtroppo, mcitalia job tour salerno 2016la donna è spesso discriminata per la maternità (anche pontenziale), ha sottolineato che per McDonald’s «è il contrario, perché l’offerta lavorativa part-time è congeniale tanto allo studente quanto al genitore che riesce a gestire gli impegni familiari e il figlio, senza escludere la possibilità di crescita all’interno dell’azienda. »

Qualche dubbio (chiarito)

Alcuni lettori hanno posto qualche perplessità alla nostra testata e noi le abbiamo riportate al team Risorse Umane. Innanzitutto abbiamo raccontato la storia di un giovane che ci ha scritto che «il 25 ho ricevuto alle 10.48 la richiesta di compilazione del test perché avevo superato la tappa di selezione e alle 10.53 ricevo mail con cui venivo scartato… ma io il test alle 10.53… non lo avevo ancora compilato…»: a questa domanda, Enrica Perego si è limitata a dire che il test non è così veloce. Si può dedurre, dal complesso del discorso che abbiamo già proposto, che la somministrazione del test ad una persona che in qualche modo non ha offerto una disponibilità adeguata all’offerta lavorativa, si può spiegare solo con una svista.

Qualcun altro ci ha raccontato che nell’email con cui si comunicava l’esclusione dai colloqui della tappa di Salerno del McItalia Job Tour mancava l’allegato, ovvero il risultato del test eseguito. Nello specifico, si tratta di «suggerimenti e indicazioni per il continuo miglioramento del percorso professionale» proposti al candidato «in ottica di totale trasparenza del nostro processo di selezione».
Per ottenerlo, basterà «rispondere all’email: la referente, incaricata dalla società partner per le selezioni Monster, procederà ad inviare il file mancante».

Cosa aspetti a candidarti anche tu? (clicca qui )

Leggi anche