Maxisequestro tra Sarno e Scafati, 3000 prodotti contraffatti



Maxisequestro tra Sarno e Scafati, un extracomunitario ed un negozio cinese vendevano prodotti di vestiario/gadget contraffatti, ed alimentari non genuini

I militari della Compagnia di Scafati, nel corso di due operazioni di servizio volte alla repressione dei traffici illeciti e della contraffazione dei marchi in genere, hanno sequestrato tra Scafati e Sarno circa 3.000 prodotti, appartenenti a diverse categorie merceologiche, recanti loghi, personaggi e marchi contraffatti, denunciando a piede libero all’Autorità Giudiziaria due responsabili.

Maxisequestro tra Sarno e Scafati
Maxisequestro tra Sarno e Scafati

Nel primo intervento i finanzieri, all’interno dell’area mercatale del comune di Sarno, hanno sorpreso un cittadino extracomunitario intento alla vendita di scarpe e cover per telefonini recanti marchi riprodotti illecitamente, quali Nike, Adidas, Timberland, Fred Perry e Walt Disney, denunciandolo poi per detenzione e vendita di prodotti recanti marchi contraffatti e ricettazione.

Nel secondo intervento, eseguito presso un’attività commerciale sita nel centro cittadino di Scafati (gestita da un cinese 35enne), i finanzieri hanno sottoposto a sequestro altri 2.500 prodotti – giocattoli, gadget, cancelleria e accessori d’abbigliamento, recanti personaggi di fantasia, loghi e marchi noti a bambini e teenagers (Violetta, Dragon Ball, Hello Kitty, Ben Ten, Barbie, etc.), palesemente contraffatti.

Presso il negozio i militari hanno rinvenuto anche confezioni di prodotti alimentari ad uso pasticceria, prive delle informazioni di base da rendere al consumatore (ditta produttrice, ingredienti, modalità di conservazione, etc.) e, pertanto, oltre ai reati attinenti la vendita di merce contraffatta e ricettazione, sono stati contestati al responsabile anche illeciti in materia di detenzione e vendita di prodotti alimentari non genuini.

Leggi anche