Sequestrato cantiere abusivo a Maiori. Denunciati il proprietario del terreno e il responsabile della ditta



Scoperto e sequestrato dalla Guardia di Finanza di Salerno un cantiere abusivo lungo la SS 163 Amalfitana, a Maiori. Denunciati il proprietario del terreno e il responsabile della ditta

I finanzieri della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno – coadiuvati dal personale tecnico del Comune di Maiori e dalla Polizia Locale – nell’ambito dei servizi di polizia ambientale e controllo economico del territorio disposti dal Reparto Operativo Aeronavale di Napoli – hanno sequestrato un cantiere abusivo collocato lungo la SS 163 Amalfitana nel Comune di Maiori. Il sequestro si è reso necessario in quanto il proprietario di un fondo agricolo ha realizzato, in assenza dei dovuti titoli autorizzativi/concessori, l’apertura di un varco carrabile nel muro di confine con la SS163 Costiera Amalfitana per accedere in un’area, da destinare a parcheggio di autovetture, di circa 60 mq. – realizzata attraverso sbancamenti di roccia e terreno – risultata anch’essa priva dei necessari titoli autorizzativi.maiori

Ancora una volta, gli abusi perpetrati ricadono all’interno del perimetro del Parco Regionale dei Monti Lattari in una zona riconosciuta “Patrimonio dell’Umanità” dall’UNESCO. Il proprietario del terreno agricolo – nonché direttore dei lavori – ed il responsabile della ditta edile, sono stati deferiti alla competente A.G. per danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali, oltre alle violazioni in materia urbanistica e paesaggistica.

Comunicato e foto ufficiali della Guardia di Finanza

Leggi anche