HomePrima PaginaLecce-Salernitana 2-0: scatto giallorosso verso la Serie A

Lecce-Salernitana 2-0: scatto giallorosso verso la Serie A

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
505,308
Totale Casi Attivi
Updated on 18 April 2021 4:36
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Pettinari e Maggio affondano la Salernitana: troppo timore reverenziale da parte del Cavalluccio. L’obiettivo è ripartire subito con il Frosinone

Troppo Lecce per questa Salernitana: al Via del Mare i salentini si impongono 2 a 0 in un match mai in discussione. Per l’Ippocampo il sogno Serie A rimane ancora alla portata.

Una partita attesa da due settimane e una fibrillazione dell’ambiente granata non ripagata dalla prestazione degli uomini di Castori.

Prima frazione dei padroni di casa che concede solo pochi scampoli di gioco alla Salernitana: fin da subito i granata mostrano un approccio timoroso alla corazzata salentina.

Nonostante un baricentro bassissimo da parte degli ospiti, non sono poche le occasioni capitate sui piedi degli avanti giallorossi. All’11 è Lucioni ad andare vicino al gol con un insidioso colpo di testa deviato da Belec sopra la traversa, mentre al 32′ è proprio l’ex di giornata, Massimo Coda, a colpire la traversa dopo una conclusione sporcata.

Pressione del Lecce che si concretizza meritatamente al 44′ quando Pettinari, lasciato colpevolmente solo in area di rigore, ha il tempo di ubriacare Jaroszynski e trafiggere l’estremo difensore della Salernitana per l’1 a 0.

Castori evidentemente si fa sentire negli spogliatoi e l’approccio della Salernitana nella ripresa appare più convinto: dopo pochi minuti Gennaro Tutino ha la palla del possibile pareggio, ma la deviazione della retroguardia giallorossa salva i padroni di casa.

Dopo qualche spunto interessante da parte del Cavalluccio, gli episodi condizionano definitivamente il match, spegnendo le speranze granata.

Prima l’espulsione di Bogdan per fallo su Coda lanciato a rete, e poi il raddoppio di Maggio al 72′ che vale come colpo del KO.