HomeAttualitàL'ANAC richiama la Provincia di Salerno: la spiegazione di Strianese

L’ANAC richiama la Provincia di Salerno: la spiegazione di Strianese

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
441,944
Totale Casi Attivi
Updated on 1 October 2022 18:09
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, ha incontrato la stampa per illustrare le relazioni di riscontro a quanto richiamato dall’ANAC

Oggi a Palazzo Sant’Agostino il Presidente della Provincia di Salerno Michele Strianese ha incontrato la stampa per illustrare le relazioni di riscontro a quanto richiamato dall’ANAC in merito all’operato della Provincia di Salerno sugli appalti del triennio 2019-2021 di viabilità e edilizia scolastica.

“Non ci sto, non posso accettare – dichiara il Presidente Michele Strianese – che l’Ente che io guido dalla fine del 2018 possa essere considerato con un operato approssimativo e irregolare nelle procedure di affidamento dei lavori.

Tutte le attività della Provincia di Salerno sono regolarmente improntate ai principi di economicità, efficacia, imparzialità, pubblicità e trasparenza, principi cardine della nostra azione amministrativa. Ho spiegato bene alla stampa che almeno 5 regioni italiane hanno meno o pari abitanti del nostro territorio provinciale. Siamo una Provincia fra le più estese in Italia, con relativa rete viaria e relativi edifici scolastici da mettere in sicurezza. È necessario contestualizzare quindi le osservazioni fatte dall’Anac che soprattutto dimentica di considerare il principio fondamentale della tempestività.

Abbiamo il dovere di tutelare il diritto alla sicurezza sulle nostre strade e nelle nostre scuole in maniera tempestiva. Cosa che noi facciamo in maniera efficace e nel pieno rispetto della trasparenza e del principio di rotazione degli affidamenti. Inoltre sottolineo che è nostra responsabilità rispettare i tempi dei vari finanziamenti come quelli destinati agli istituti scolastici per l’adeguamento delle strutture alla normativa anti Covid, sui quali quindi era necessario intervenire con urgenza.

Infine in merito alla mancata programmazione per cui ci richiama l’Anac, ovviamente era difficile programmare con le casse completamente vuote subito dopo la riforma Delrio che ha tolto alle Province le funzioni fondamentali e i fondi, oltre che le risorse umane. Solo negli ultimi anni, da quando sono Presidente dell’Ente, ho potuto avviare una vera programmazione a mano a mano che sono arrivati i primi stanziamenti regionali e statali.

I due settori interessati della Viabilità e dell’Edilizia scolastica hanno relazionato in maniera puntuale ed esaustiva su tutti i punti richiamati dall’Anac, di cui sicuramente faremo tesoro, ma che veramente riguardano procedimenti né irregolari né approssimativi. Per questo ho voluto convocare la conferenza stampa di oggi a cui hanno partecipato anche i Consiglieri provinciali Giovanni Guzzo, Luca Cerretani, Pasquale Sorrentino, Filomena Rosamilia, Gerardo Palladino e il dirigente Domenico Ranesi.

La Provincia di Salerno da anni sta facendo incredibili sforzi – conclude Strianese – in un virtuoso percorso di riequilibrio finanziario. Presto riusciremo ad assumere personale dopo anni di tagli che non ci hanno permesso di intervenire sulla gravissima carenza di risorse umane. È questo l’Ente che guido e che mi sento di tutelare con grande serenità da ombre e dubbi ingiustificati.”