HomeSportCalcioLamezia Terme-Cavese 0-0, gli aquilotti sbattono contro Lai

Lamezia Terme-Cavese 0-0, gli aquilotti sbattono contro Lai

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
2,562,156
Totale Casi Attivi
Updated on 18 January 2022 19:19
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag
zerottonove.it

Buona prova per la Cavese che però non va oltre lo 0-0 nel big match contro il Lamezia: un super Lai salva i calabresi

Finisce 0-0 il tanto atteso big match tra Lamezia Terme-Cavese allo stadio “D’Ippolito”. Gli aquilotti giocano un’ottima partita, concedendo poco agli avversari ma sprecando molto in zona gol. Punto che fa soprattutto morale per la squadra allenata da Troise.

Primo tempo: Lai superstar

Dopo l’esordio vincente contro l’Aversa, Troise si gioca la carta del 4-2-3-1 per il big match con Allegretti alle spalle di Diaz e con la coppia Kosovan-Carbonaro ai lati mentre in difesa si rivede Palladino dopo una lunga assenza.

L’avvio è di marca aquilotta: al 6′ Diaz sfugge alla marcatura di Camilleri, si invola verso la porta, salta anche Sirignano ma Lai con un miracolo salva il risultato, negando la gioia del gol al centravanti argentino. La Cavese non teme gli avversari e si rende pericolosa ulteriormente con un sinistro dal limite di Kosovan che termina di poco a lato.

L’ucraino è ancora pericoloso al minuto 23 quando riceve dalle retrovie, si trova a tu per tu con Lai ma l’estremo difensore dice ancora ‘no’, mandando in angolo (non ravvisato però dal direttore di gara). I padroni di casa si rendono pericolosi solo su situazioni di palla inattiva ma Anatrella non è chiamato a grandi interventi. Al 43′ ancora la Cavese in attacco: Allegretti riceve da Diaz in profondità ma ancora una volta Lai respinge, questa volta con i piedi. Il primo tempo si chiude sullo 0-0.

Ripresa: succede poco, Kone sfiora il colpaccio

Nel secondo tempo non ci sono cambiamenti almeno nelle prime battute ed il Lamezia cerca di essere più aggressivo per provare a mettere in difficoltà la Cavese. Ma la squadra di Troise non arretra di un centimetro e continua sull’onda lunga della prima frazione.

Latitano però le occasioni e nella prima metà si segnalano solo le varie sostituzioni da parte dei due tecnici con Lio che inserisce Bernardi, Tringali e Bollino mentre Troise punta su Maiorano al posto di Carbonaro. Al 70′ un brivido nell’area della Cavese: Bollino batte un corner direttamente verso la porta, sorprendo Anatrella ma con un colpo di reni l’estremo difensore toglie il pallone dalla porta con i giocatori del Lamezia che reclamavano il gol ma non secondo arbitro ed assistente.

Nel finale, la Cavese si rende nuovamente pericolosa con Kone (entrato al posto di Allegretti) che fugge via sulla sinistra ma il suo diagonale si perde di poco a lato. Si arriva così nei minuti di recupero con il Lamezia che tenta un assalto per portare a casa i tre punti ma l’ultimo tentativo di Bernardi si perde alto sopra la traversa. Finisce così: pari al “D’Ippolito” e punticino recuperato sulla Gelbison, sconfitta in casa dall’Acireale.

Il tabellino

LAMEZIA TERME (4-3-3): Lai; Amendola, Sirignano, Camilleri (78′ Miceli), Tipaldi; Salandria, Bezzon (67′ Tringali), Maimone; Herrera (60′ Bernardi), Haberkon (72′ Rusescu), Sandomenico (51′ Bollino).

A disp.: Gentile, Corapi, Provazza, Miliziano. – Allenatore: Tony Lio.

CAVESE (4-2-3-1): Anatrella; Gabrieli, Altobello, Fissore, Palladino; Corigliano, Romizi; Kosovan (80′ Zielski), Allegretti (80′ Kone), Carbonaro (64′ Maiorano); Diaz (92′ D’Amore).

A disp.: Paduano, Afri, Viscomi, Katseris, De Caro. – Allenatore: Emanuele Troise.

Arbitro: Fabrizio Ramondino di Palermo.

Ammoniti: Altobello, Camilleri (L), Corigliano, Tringali (L), Sirignano (L), Anatrella.