“Ladri di lenzuola”, ma è tutto un equivoco: è successo a San Cipriano



coniugi

San Cipriano Picentino: due turisti accusati di aver sottratto copriletto e lenzuola in un Bed and breakfast locale. Proprietari insospettiti inseguono gli ospiti

“Al ladro…al ladro”, proprietari di un Bed and Breakfast di San Cipriano Picentino rincorrono gli ospiti accusandoli di aver rubato le lenzuola.

Momenti di tensione oggi in paese: due anziani in vacanza, intenti a far compere in un’attività locale, sono stati pedinati e braccati dai padroni di un B&b.

Il motivo? presunto furto delle lenzuola nella camera da letto della struttura in cui i coniugi alloggiavano da qualche giorno.

I due turisti, scossi e disorientati dalle accuse infondate, hanno dichiarato di aver riposto le lenzuola all’interno dell’armadio.

I gestori insospettiti, non credendo alle parole dei due anziani, hanno minacciato di voler allertare la polizia, così l’anziano infuriato per la maldicenza, ha chiesto alla signora di seguire i proprietari della struttura per mostrargli dove era riposta la biancheria incriminata.

Ben presto l’equivoco è stato chiarito, la donna ha scortato i malpensanti presso l’alloggio dimostrando la sua innocenza e quella del marito.

Le accuse sono crollate nel momento in cui i padroni del Bed and Breakfast si sono resi conto che la biancheria in questione si trovava all’interno del guardaroba.

L’oste imbarazzato ha riaccompagnato l’anziana donna dal marito, rimasto in attesa nel punto vendita locale di San Cipriano dove i due erano stati fermati.

Il proprietario ha poi provato a chiedere scusa per lo spiacevole equivoco, ma senza successo.

Leggi anche