Indennità devoluta allo studente più meritevole: a Fisciano si premia l’impegno scolastico



Singolare iniziativa del consigliere comunale Giovanni Scafuri.

L’indennità della carica di consigliere comunale destinata allo studente più meritevole. È la lodevole iniziativa promossa dal consigliere comunale di maggioranza, nonché segretario cittadino del Partito Democratico di Fisciano, Giovanni Scafuri, che ha deciso di devolvere il proprio compenso per il passato anno di amministratore comunale allo studente di terza media della scuola “Nicodemi” di Fisciano, che dopo aver sostenuto l’esame è risultato il più meritevole di tutti.

Il premio è stato assegnato a Sabrina Sica, della classe III A, residente alla frazione Soccorso, che ha superato brillantemente l’esame col punteggio di 10 e lode.
Spinto da una logica del risparmio, connotata nell’ottica del principio del merito scolastico, il consigliere Scafuri, con la rinuncia alla propria indennità di amministratore locale, ha inteso lanciare un chiaro segnale di attenzione da parte del Comune di Fisciano nei confronti di quelle persone che, attraverso l’impegno e il sacrificio, ottengono risultati degni di affermazione sia dal punto di vista di vista personale che sociale.
Il gesto messo in atto dal consigliere Scafuri vuole essere anche una forma di risposta concreta a una crisi economica che ha investito tutti i settori del pubblico e del privato, incidendo in maniera ancora più forte nei confronti delle famiglie. Le quali, nonostante le evidenti difficoltà di mantenimento dei costi dei nuclei familiari e dei carichi tributari dovuti da una tassazione sempre più rigida, non rinunciano alla possibilità di offrire ai propri figli una formazione scolastica e professionale adeguata alle sfide imposte dalla società moderna.

“E’ ormai un anno che svolgo, presso il comune di Fisciano – dichiara Scafuri – il ruolo di capogruppo di maggioranza al consiglio comunale. Ho scoperto e imparato alla svelta cio’ che ruota attorno alla figura del consigliere comunale e di sicuro non sono rimasto insensibile all’onere ormai gravoso, che molte famiglie sostengono nel provvedere all’istruzione dei propri figli. Si parla da tempo di crisi economica e la conseguenza che purtroppo ci vede inermi è un taglio crescente alla scuola e alla pubblica amministrazione”.

“Nel mio piccolo – prosegue il consigliere Scafuri – ho cercato di far passare l’idea che, partendo dal gradino più basso della piramide amministrativa, ossia il Comune, è possibile avviare un processo di risparmio delle risorse pubbliche il quale, se esteso a macchia d’olio, renderebbe alle casse dello Stato ingenti somme di denaro. Ho sempre creduto che la politica è una missione conferita dal popolo nel proprio interesse, ed è per questo che ho deciso di donare il mio compenso per il passato anno di amministratore comunale allo studente di terza media che dopo aver sostenuto l’esame è risultato il piu’ meritevole di tutti”.
Scafuri ha, inoltre, fatto sapere che questa è solo la prima di una serie di iniziative che, in qualità di amministratore comunale, intende portare avanti e promuovere per favorire la crescita territoriale e rafforzare il rapporto tra amministrazione pubblica e cittadini. L’anno prossimo, infatti, l’indennità relativa all’anno in corso verrà destinata allo studente più meritevole della scuola media “De Caro” della frazione Lancusi.

 

Leggi anche