Home Territorio Battipaglia Incinta e positiva al Covid: rifiutata al "Ruggi". Partorisce d'urgenza a Battipaglia

Incinta e positiva al Covid: rifiutata al “Ruggi”. Partorisce d’urgenza a Battipaglia

Covid-19
Aggiornamenti

Italia
805,947
Totale Casi Attivi
Updated on 23 November 2020 11:47
37,889FansMi piace
702FollowerSegui
1,500FollowerSegui
250FollowerSegui
980IscrittiIscriviti

Tag

Odissea preparto per una donna di origini straniere al “Ruggi” di Salerno: accesso negato perché positiva al Covid-19. Costretta a partorire a Battipaglia

AGGIORNAMENTO – Alla notizia che il primo posto disponibile per il ricovero era presente soltanto fuori regione, la donna ha firmato il foglio del rifiuto ricovero, ed è tornata a casa. Tuttavia, dopo solo un’ora, l’ambulanza è stata costretta – causa doglie della donna – a riportarla all’ospedale, questa volta a Battipaglia. Anche qui, inizialmente, alla donna è stato negato il ricovero, tuttavia successivamente le è stato concesso di entrare nel nosocomio, dove ha partorito d’urgenza.

Sono ore di tensione all’esterno dell’ospedale “Ruggi” di Salerno. Una donna è stata trasportata al Pronto Soccorso in attesa di partorire ma il suo accesso ancora non è stato ancora autorizzato in quanto positiva al Covid-19.

La ricostruzione

Vittima dell’accaduto è una ragazza di origini straniere residente nel territorio di Giffoni Valle Piana. In serata ha accusato le contrazioni ed essendo positiva al Coronavirus, è stata presa in carico dal 118 e trasportata all’ospedale “Ruggi” di Salerno dalla Croce Rossa di Giffoni.

Da qui però ha avuto inizio l’odissea. La donna – vittima dei dolori pre-parto – è rimasta bloccata in ambulanza fuori dalla struttura ospedaliera, senza poter avere accesso al reparto di competenza, nonostante la centrale operativa avesse dato l’ok per il trasporto al Pronto Soccorso del “Ruggi”. Il tutto dovuto alla sua positività al Covid-19. Si sta valutando la possibilità di un trasferimento in un altro nosocomio.

L’odissea tutt’ora sta perdurando da oltre tre ore e non sono ancora arrivate novità in merito. Momenti di grande tensione nei pressi dell’ospedale salernitano.